Ultime News

Concorso INPS 2017 – La guida definitiva

Requisiti di ammissione, modalità di svolgimento e strumenti di studio

Concorso INPS 2017 - La Guida definitiva Concorso INPS 2017 - La Guida definitiva

In questa guida stiamo raccogliendo tutte le domande che i nostri utenti ci stanno ponendo in merito al Concorso INPS 2017.

Ti ricordiamo che per restare costantemente aggiornato sui futuri sviluppi del Concorso Funzionari INPS e su tutte le nostre iniziative didattiche in merito ti basta manifestare il tuo interesse al nostro BOT cliccando qui.

Se già conosci tutti i requisiti e le modalità di svolgimento del Concorso INPS allora passa subito alla lettura dell’articolo in cui parliamo di Come studiare per il Concorso INPS.

Concorso INPS 2017 – Tutto quello che ti occorre sapere

Il bando concorso INPS è stato già pubblicato in gazzetta ufficiale ? 

Si, lo puoi scaricare da qui: bando concorso INPS.

Esiste un Forum dedicato al Concorso INPS al fine di conoscere gli altri candidati?

Per conoscere gli altri candidati del Concorso INPS iscriviti al relativo gruppo di studio Facebook.

Quanti sono i posti messi a concorso?

I posti messi a concorso sono 365.

Ma come, chiarito dall’INPS , presso i Ministeri competenti sono in corso le procedure che potranno consentire l’ampliamento dei posti a disposizione fino a oltre mille.

Qual è il ruolo che al termine del concorso andrei a coprire?

Il concorso è bandito per il Analista di processo-consulente professionale nei ruoli del personale dell’INPS, area C, posizione economica C1.

Quali sono le competenze dell’Analista di processo – consulente professionale?

Le competenze dell’Analista di processo – consulente professionale INPS sono le seguenti:

  •  è strutturalmente inserito nei processi produttivi, in grado di gestire problematiche di particolare complessità. Svolge, in ottica di problem solving, funzione di consulenza, presidiando lo svolgimento dei compiti istituzionali e l’erogazione delle varie prestazione dell’Istituto in funzione dei bisogni rappresentati dall’utenza;
  • in considerazione della conoscenza della lingua inglese richiesta, è in grado di svolgere funzioni di operatore internazionale, assicurando, attraverso il pieno rispetto delle apposite procedure informatiche, l’erogazione di prestazioni nei confronti di utenza di diversa nazionalità;
  • presidia, altresì , i contatti con gli enti previdenziali degli Stati dell’Unione Europea nonché degli altri Stati per i necessari scambi di informazioni sulle posizioni contributive connesse alle pensioni anche in regime di convenzione internazionale nonché per le altre prestazione di protezione sociale.

Negli scorsi anni sono mai stati banditi concorsi relativi alla figura Analista di processo – consulente professionale?

No, in quanto tale profilo professionale è stato creato quest’anno.

Quale è il limite d’età per partecipare al concorso?

Non è previsto un limite d’età.

Per per partecipare  bisogna per forza avere la cittadinanza italiana?

No, posso partecipare anche coloro che hanno la  cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea ovvero appartenenza a una delle tipologie previste dall’art.38 decreto legislativo 165/2001

Per partecipare al Concorso Funzionari INPS c’è bisogno del diploma o della laurea?

Il titolo di studio richiesto per partecipare al Concorso Funzionari INPS è la laurea.

Quindi non ci sarà un concorso INPS per diplomati?

Per ora, visto il profilo delle unità che l’INPS è stata autorizzata ad assumere, sembrerebbe di no.

Tuttavia, nulla toglie che nei prossimi mesi possa essere anche bandito un Concorso INPS per diplomati.

Per restare aggiornato su un eventuale concorso INPS aperto ai diplomati collegati al nostro BOT (assistente virtuale) di Messenger cliccando qui.

Che tipo di laurea bisognerà possedere per partecipare Concorso Analisti INPS?

 Per l’ammissione al concorso è richiesto, tra l’altro, il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

LAUREA MAGISTRALE/S (LM)

  • LMG/01 Giurisprudenza
  • LM-16 Finanza
  • LM-31 Ingegneria Gestionale
  • LM-52 Relazioni internazionali
  • LM-56 Scienze dell’economia
  • LM-62 Scienza della politica
  • LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni
  • LM-76 Scienze economiche per l’ambiente e la cultura
  • LM-77 Scienze economico-aziendali
  • LM-81 Scienza per la cooperazione allo sviluppo
  • LM-82 Scienze statistiche
  • LM-83 Scienze statistiche, attuariali e finanziarie
  • LM-87 Servizi sociali e politiche sociali
  • LM-88 Sociologia e ricerca sociale
  • LM-90 Studi europei

LAUREE SPECIALISTICHE DELLA CLASSE (DM 509/99)

  • 19/S Finanza
  • 22/S Giurisprudenza
  • 102/S Teorie e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica
  • 34/S Ingegneria gestionale
  • 48/S Metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi
  • 49/S Metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali
  • 57/S Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali
  • 60/S Relazioni internazionali
  • 64/S Scienze dell’economia
  • 70/S Scienza della politica
  • 71/S Scienze delle pubbliche amministrazioni
  • 83/S Scienze economiche per l’ambiente e la cultura
  • 84/S Scienze economico-aziendali
  • 88/S Scienza per la cooperazione allo sviluppo
  • 89/S Sociologia
  • 90/S Statistica demografica e sociale
  • 91/S Statistica economica, finanziaria ed attuariale
  • 92/S Statistica per la ricerca sperimentale
  • 99/S Studi europei

DIPLOMA DI LAUREA “VECCHIO ORDINAMENTO” (DL)

  • Giurisprudenza
  • Ingegneria gestionale
  • Scienze politiche
  • Discipline economiche e sociali
  • Economia ambientale
  • Economia del commercio internazionale e dei mercati valutari
  • Economia del turismo
  • Economia delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali
  • Economia delle istituzioni e dei mercati finanziari
  • Economia e commercio
  • Economia industriale
  • Economia politica
  • Scienze economiche, statistiche e sociali
  • Scienze dell’amministrazione
  • Economia assicurativa e previdenziale
  • Economia aziendale
  • Economia bancaria
  • Economia bancaria, finanziaria e assicurativa
  • Economia e finanza
  • Economia e gestione dei servizi
  • Economia e legislazione per l’impresa
  • Economia marittima e dei trasporti
  • Economia per le arti, la cultura e la comunicazione
  • Marketing
  • Scienze della programmazione sanitaria
  • Ingegneria delle tecnologie industriali (ind. economico-organizzativo)
  • Commercio internazionale e mercati valutari
  • Scienze bancarie e assicurative
  • Scienze economiche
  • Scienze economiche e bancarie
  • Scienze economiche e sociali
  • Scienze economico-marittime
  • Scienze statistiche e attuariali
  • Scienze statistiche e demografiche
  • Scienze statistiche ed economiche
  • Sociologia
  • Scienze internazionali e diplomatiche
  • Scienze e tecniche dell’interculturalità
  • Servizio sociale
  • Statistica
  • Statistica e informatica per l’azienda
  • Relazioni pubbliche
  • Scienze della comunicazione.

Sto per conseguire la laurea, potrò ugualmente partecipare?

I requisiti prescritti per l’ammissione al concorso INPS devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione.

Per partecipare al concorso INPS è necessario possedere una certificazione di lingua inglese B2 ?

Si, è richiesta la certificazione – in corso di validità – di conoscenza della lingua inglese pari almeno al livello B2.

Quali sono gli enti certificatori?

Gli enti certificatori relativi alle competenze linguistico–comunicative della lingua inglese aggiornato con Decreto 28 febbraio 2017, n. 118 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sono:

  •  Cambridge ESOL;
  • City and Guilds (Pitman);
  • Edexcel /Pearson Ltd;
  • Educational Testing Service (ETS);
  • English Speaking Board (ESB);
  • International English Language Testing System (IELTS);
  • Pearson – LCCI;
  • Pearson – EDI;
  • Trinity College London (TCL);
  • Department of English, Faculty of Arts – University of Malta;
  • National Qualifications Authority of Ireland – Accreditation and Coordination of English;
  • Language Services (NQAI – ACELS);
  • Ascentis;
  • AIM Awards;
  • Learning Resource Network (LRN);
  • British Institutes;
  •  Gatehouse Awards Ltd.

Posseggo già una certificazione di conoscenza della lingua inglese, come faccio a capire se è ancora valida?

La validità temporale della certificazione della conoscenza della lingua inglese dipende dalla tipologia della stessa.

Informazioni in proposito dovranno essere richieste direttamente agli istituti che hanno rilasciato la certificazione.

Sono pertanto validi ai fini dell’ammissione i certificati in corso di validità e quelli non soggetti a scadenza. In altri termini se il certificato non riporta una scadenza, l’Istituto lo considererà valido ai fini dell’ammissione al concorso.

Posseggo altre tipologie di conoscenza di lingua inglese, vanno bene lo stesso?

Non sono valide ai fini dell’ammissione al concorso certificazioni diverse da quelle sopra riportate ovvero titoli di varia natura attestanti la conoscenza della lingua inglese (ad esempio esami universitari di lingua inglese, corsi di laurea sostenuti in lingua inglese, Erasmus, lauree conseguite in Paesi anglofoni, ecc.).

In che modo posso inoltrare la domanda di partecipazione?

Per candidarsi al concorso INPS basterà inoltrare online la domanda di partecipazione mediante la sezione concorsi del portale INPS.

Quante e quali sono le prove concorsuali del Concorso Funzionari INPS?

La procedura del concorso prevede due prove scritte ed una orale.

In particolare:

  • prova scritta oggettivo attitudinale: consiste in una serie di quesiti a risposta multipla di carattere psicoattitudinale, logica, competenze linguistiche ed informatiche, cultura generale. La prova si supera raggiungendo il punteggio 21/30;
  • prova scritta tecnico professionale: consiste in una serie di quesiti a risposta multipla e mira ad accertare la conoscenza delle seguenti materie: I) bilanci, pianificazione, programmazione e controllo; II)  contabilità pubblica, organizzazione e gestione aziendale; III) diritto amministrativo e costituzionale; IV) diritto civile; V) diritto del lavoro e legislazione sociale; VI) diritto penale; VII) elementi di analisi economica; VIII) elementi di statistica e matematica attuariale; IX) scienze delle finanze e economica del lavoro. La prova si supera raggiungendo il punteggio 21/30;
  • prova orale: verterà sulle materie delle prove scritte.

Il superamento della prova precedente da accesso alla prova successiva.

Superate tutte le prove si accederà alla valutazione dei titoli.

Per ognuna delle prove scritte sarà pubblicata un’apposita banca dati quiz?

Si come previsto nell’articolo Banca Dati Concorso INPS.

Ti ricordiamo che ogni banca dati,  dopo essere stata pubblicata sulla gazzetta ufficiale, sarà prontamente resa fruibile sul Simulatore Quiz di Concorsando.it, grazie al quale potrai esercitarti dovunque  e in ogni momento.

Quali sono i titoli valutabili?

Saranno attribuiti i seguenti punteggi in relazione ai titoli posseduti, dichiarati in domanda:

  •  4 punti per laurea magistrale/specialistica/vecchio ordinamento con votazione finale da 101 a 105;
  •  8 punti per laurea magistrale/specialistica/vecchio ordinamento con votazione finale da 106 a 110;
  • 12 punti per laurea magistrale/specialistica/vecchio ordinamento con votazione finale pari a 110 e lode.

Il punteggio massimo attribuibile per la valutazione dei suddetti titoli, in base alla predetta votazione finale, è pari a 12 punti.

Al predetto punteggio saranno sommati i seguenti punteggi in relazione relativi ai seguenti titoli posseduti, dichiarati in domanda:

  • 4 punti per uno o più master di II livello inerenti alle materie di cui all’art.2 del bando;
  • 8 punti per uno o più dottorati di ricerca (DR) inerenti alle materie di cui all’art.2 del bando.

Il punteggio massimo attribuibile per la valutazione dei suddetti titoli è pari a 8 punti.

Al predetto punteggio saranno sommati i seguenti punteggi in relazione ai seguenti titoli posseduti, dichiarati in domanda:

  • 4 punti per ulteriore/i laurea/e magistrale/specialistica/vecchio ordinamento (o ulteriori lauree magistrali/specialistiche/vecchio ordinamento) di quelle indicate all’art. 2, a prescindere dal punteggio riportato;
  • 1 punto per possesso di certificazione di conoscenza informatica almeno a livello base: si rappresenta che le certificazioni informatiche utili ai fini del concorso sono, a titolo esemplificativo, le seguenti: EDCL, Microsoft, EUCIP, EIPASS, MOUS, IC3, CISCO, PEKIT
  • 5 punti per livello C1 inglese o livello superiore.

Il punteggio massimo attribuibile per la valutazione dei suddetti titoli è pari a 10 punti.

Conseguentemente, la valutazione complessiva di tutti titoli non potrai mai superere il punteggio massimo di 30 punti.

Quando si svolgeranno le due prove scritte del Concorso INPS 2017? 

La sede, il giorno e l’ora di svolgimento delle prove scritte saranno sono pubblicati  nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV serie speciale “Concorsi ed esami” del 29 dicembre 2017, almeno 15 giorni prima della data di inizio.

Cosa non si può portare in sede di esame? Si può portare la calcolatrice? Si possono portare i codici, anche non commentati?

I candidati non possono portare carta da scrivere, appunti, manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque genere.

I  candidati non possono usare telefoni cellulari, lettori MP3, palmari, tablet, computer portatili o qualsiasi altro strumento elettronico idoneo alla memorizzazione di informazioni o alla trasmissione di dati.

Come posso inoltrare la domanda di partecipazione? Come candidarsi?

Puoi inoltrare la domanda di partecipazione al Concorso 2017 esclusivamente in via telematica, mediante l’utilizzo di PIN INPS, SPID o CNS, utilizzando la seguente applicazione: ConcorsINPS

Entro quale termine posso presentare inoltrare la domande di partecipazione?

L’invio on line della domanda debitamente compilata deve essere effettuato entro e non oltre le ore 16.00 del 27 dicembre 2017; allo scadere del predetto termine il sistema non permetterà più l’invio del modulo elettronico

Se al termine del concorso risulterò idoneo non vincitore avrò comunque buone possibilità di essere ugualmente assunto?

Certo che si! Considera che nell’ultimo concorso Ispettori di Vigilanza INPS sono stati assunti dall’INPS, oltre i vincitori, anche 100 idonei. 

I restanti idonei sono stati poi assorbiti dall’Agenzia del Territorio.

Quindi ciò che conta è restare in graduatoria, in quanto, quasi sicuramente, sarai comunque assunto dall’INPS o da un altro ente pubblico.

Conclusione

Il Concorso Analisti INPS sarà sicuramente un concorso di elevata difficoltà dato l’elevato numero di partecipanti.

Iniziare a studiare prima della pubblicazione del bando è certamente una mossa intelligente.

Quindi non ti resta altro che seguire i consigli che ti diamo nell’articolo Come studiare per il Concorso INPS

Buono studio!

Per noi la tua opinione conta. Vota questo articolo!

1 Commento su Concorso INPS 2017 – La guida definitiva

  1. una domanda.. ho inoltrato la domanda per l’iscrizione al concorso INPS ma non ho mai ricevuto alcuna email di conferma. inoltre non veniva richiesta la scelta della città per la quale concorrere.
    non avendo mai partecipato ad altri concorsi mi chiedo se sia normale o se qualcosa non sia andato a buon fine.
    grazie mille

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.