Concorsi AGENAS – 66 posti messi a disposizione

Scopri a quale concorso puoi partecipare e in che modo iniziare a studiare

Concorsi AGENAS

Tra i concorsi ancora aperti vi sono i Concorsi AGENAS.

Per restare aggiornato sugli sviluppi dei concorsi manifesta il tuo interesse al nostro BOT cliccando qui.

Per conoscere gli altri candidati iscriviti relativo gruppo di studio.

Cosa fa l’AGENAS?

L’AGENAS (Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali) è un ente pubblico che ha il compito di fornire supporto tecnico e operativo alle politiche di governo dei servizi sanitari di Stato e Regioni.

Tra le sue  attività  vi sono la ricerca, il monitoraggio, la valutazione, la formazione e l’innovazione. 

Il fine dell’Agenas è quello di assicurare il rispetto di standard qualitativi per le diverse strutture che compongono il Servizio Sanitario Nazionale. 

Concorsi AGENAS – tutte le info

Quanti sono i posti e i profili messi a concorso?

Si tratta di diversi concorsi per ben 66 posti da smistare tra i diversi settori di competenza, la maggior parte dei quali da inquadrare come collaboratori amministrativi professionali mediante contratti a tempo indeterminato e pieno. 

Nello specifico, i posti da “Collaboratore amministrativo professionale” di cat. D messi a concorso sono i seguenti: 

  • 30 posti per il settore giuridico amministrativo;
  • 14 posti per il settore economico;
  • 6 posti per il settore statistico;
  • 6 posti per il settore informatico;
  • 4 posti per il settore dei rapporti internazionali;
  • 3 posti con profilo per il settore comunicazione.

In più ci sono:

  • 1 posto da dirigente amministrativo
  • 2 posti da programmatore

Quali sono le sedi in cui potrei essere assegnato?

Solo Roma

Si tratta di concorsi a cui si può accedere solo con laurea?

Si per tutti, tranne che per il profilo programmatore, per il quale è necessario il diploma di perito informatico (più un corso da programmatore, vedi in seguito)

Quali sono le lauree richieste per poter partecipare?

I titoli di studio cambiano a secondo del profilo

  • settore giuridico amministrativo:
    • laurea triennale (L) in Scienze dei servizi giuridici, Scienze dell’amministrazione edell’organizzazione (rispettivamente classe L-14, L-16), ovvero ogni altro titolo di studio equiparato alle predette lauree ;
    • diploma di laurea (DL) in Giurisprudenza, Scienze politiche, ovvero laurea specialistica(LS) o laurea magistrale (LM) in una qualunque delle classi di lauree di possibile equiparazione
  • settore economico:
    • laurea triennale (L) in Scienze dell’economia e della gestione aziendale, Scienze economiche (rispettivamente classe L-18, L-33), ovvero ogni altro titolo di studio equiparato alle predette lauree;
    • diploma di laurea (DL) in Economia e commercio, Economia e finanza, ovvero laurea specialistica (LS) o laurea magistrale (LM) in una qualunque delle classi di lauree di possibile equiparazione
  • settore statistico:
    •  laurea triennale (L) in Scienze matematiche, Statistica, Scienze dell’economia e della gestione aziendale, Scienze economiche (rispettivamente classe L-35, L-41, L-18, L-33),ovvero ogni altro titolo di studio equiparato alle predette lauree;
    • diploma di laurea (DL) in Matematica, Statistica, Scienze statistiche demografiche e sociali, Scienze statistiche ed attuariali, Scienze statistiche ed economiche, Economia e commercio,Economia e finanza, ovvero laurea specialistica (LS) o laurea magistrale (LM) in una qualunque delle classi di lauree di possibile equiparazione
  • settore informatico:
    • laurea triennale (L) in Scienze e tecnologie informatiche, Ingegneria dell’informazione,Scienze matematiche (rispettivamente classe L-31, L-8, L-35), ovvero ogni altro titolo di studio equiparato ;
    • diploma di laurea (DL) in Informatica, Ingegneria informatica, Ingegneria delle telecomunicazioni, Ingegneria elettronica, Ingegneria gestionale, Ingegneria biomedica,Matematica, ovvero laurea specialistica (LS) o laurea magistrale (LM) in una qualunque delle classi di lauree di possibile equiparazione
  • settore rapporto internazionali:
    • laurea triennale (L) in Lettere, Scienze politiche e delle relazioni internazionali, Lingue e culture moderne, Mediazione linguistica (rispettivamente classe L-10, L-36, L-11, L-12),ovvero ogni altro titolo di studio equiparato alle predette lauree;
    • diploma di laurea (DL) in Lettere, Lingue e letterature straniere, Scienze politiche, ovvero laurea specialistica (LS) o laurea magistrale (LM) in una qualunque delle classi di lauree di possibile equiparazione
  • settore comunicazione:
    • laurea triennale (L) in Lettere, Scienze della comunicazione, Sociologia, Scienze politiche e delle relazioni internazionali (rispettivamente classe L-10, L-20, L-40, L-36), ovvero ognia ltro titolo di studio equiparato alle predette lauree
    • diploma di laurea (DL) in Lettere, Relazioni pubbliche, Scienze della comunicazione,Sociologia, Scienze politiche, ovvero laurea specialistica (LS) o laurea magistrale (LM) in una qualunque delle classi di lauree di possibile equiparazione
  • dirigente amministrativo: vedi il bando
  • programmatore: diploma di perito in informatica o altro equipollente con specializzazione in informatica o altro diploma di scuola secondaria di secondo grado (quinquennale) e corso di formazione in informatica riconosciuto con materie di linguaggi di programmazione e per almeno 200 ore di durata del corso con esame finale.

Come si articoleranno le varie prove concorsuali?

Per ogni profilo è prevista un’eventuale prova preselettiva nel caso in cui il numero delle domande presentate dovesse essere particolarmente elevato. La prova  consisterà in  quesiti a risposta multipla sulle materie attinenti al profilo.

Ricordiamo inoltre che per le prove preselettive è prevista la pubblicazione di una banca dati, che saranno prontamente rese fruibili sul Simulatore quiz di Concorsando.it

Subito dopo l’eventuale preselettiva si terranno due prove scritte

  • una prova teorica con quesiti a risposta sintetica;
  • una a carattere teorico-pratico che consisterà nella predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta, riferita alle attività istituzionali dell’AGENAS.

L’ultima prova sarà orale e verterà sulle materie oggetto della prova scritta e teorico-pratica, con particolare riferimento alla valutazione delle conoscenze dei processi amministrativi inerenti all’analisi e la verifica delle attività istituzionalmente affidate all’AGENAS.

Quali sono le materie d’esame?

In ciascun bando all’art. 8 sono dettagliate le materie d’esame.

Quando sarà pubblicato il calendario delle prove?

Il giorno 18 dicembre 2018 verranno date comunicazioni circa le date delle prove scritte o dell’eventuale prova preselettiva, con l’indicazione della data di pubblicazione della banca dati.

Nella stessa data, in caso di preselezione, verrà data contestuale comunicazione del numero dei candidati che saranno ammessi alle prove scritte.

Come posso iniziare a studiare?

Per iniziare a studiare:

  1. scarica il Simulatore quiz di Concorsando.it ed utilizza i percorsi formativi relativi alle materie indicare nel bando;
  2. acquista i manuali consigliati dalla Edizioni Simone. A breve la casa editrice nostra partner ci fornirà notizie su quali manuali utilizzare. Per restare aggiornato clicca qui.

Come posso inoltrare la domanda?

La domanda potrà essere presentata esclusivamente per via telematica tramite la registrazione e l’accesso con proprie credenziali sul sito dell’AGENAS (www.agenas.it) e il versamento di 10,00€ a titolo di tassa di concorso

Puoi inoltrare la domanda fino al 13 dicembre 2018.

6 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.