Concorso Dirigenti SNA 2024 – 116 allievi per il reclutamento di 97 dirigenti

Scopri come partecipare ed iniziare a studiare!

Concorso SNA 2024 – 116 allievi per il reclutamento di 97 dirigenti

Al via il Concorso Dirigenti SNA 2024, un’opportunità importante per 116 aspiranti Allievi Dirigenti. Questa iniziativa, avviata dopo il decreto del 30 novembre 2023 del Ministro per la pubblica amministrazione, segna l’apertura di un percorso formativo e selettivo alla Scuola Nazionale dell’Amministrazione. Il corso-concorso, che rappresenta la 10ª edizione, si propone di reclutare 97 dirigenti di seconda fascia per i ruoli amministrativi nelle amministrazioni pubbliche. Il concorso è aperto per i laureati fino all’8 Febbraio 2024.

Prima di mostrarti come funziona la procedura concorsuale e come studiare, ci preme ricordarti che per restare aggiornato sul Concorso Dirigenti SNA ti basta attivare le relative notifiche sul ChatBot Telegram. Inoltre, per conoscere gli altri candidati puoi invece iscriverti al gruppo Facebook e/o al gruppo Telegram.

Se il Concorso Dirigenti SNA 2024 non ti interessa, puoi sempre dare un’occhiata agli altri bandi in scadenza.


Cosa prevede il Concorso SNA e chi può parteciparvi

Cos’è il concorso SNA?

La selezione pubblica per dirigenti è un’importante iniziativa per integrare nuovi talenti nelle amministrazioni statali e negli enti pubblici non economici. Il processo mira a identificare candidati eccezionali per posizioni dirigenziali, offrendo loro un percorso formativo specializzato.

Quanti sono i posti?

I posti sono in totale di 116 allievi per il reclutamento di 97 dirigenti di seconda fascia nei ruoli amministrativi delle amministrazioni pubbliche.

Quali sono le sedi di lavoro?

I ministeri e gli enti sono cosi distribuiti:

– 6 posti: Presidenza del Consiglio dei ministri;
– 2 posti: Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste;
– 11 posti: Ministero dell’economia e delle finanze;
– 7 posti: Ministero delle imprese e del made in Italy;
– 3 posti: Ministero delle infrastrutture e dei trasporti;
– 11 posti: Ministero dell’interno;
– 6 posti: Ministero dell’istruzione e del merito;
– 2 posti: Ministero dell’università e della ricerca;
– 1 posto: Ministero del lavoro e delle politiche sociali;
– 7 posti: Ministero della cultura;
– 2 posti: Ministero della difesa;
– 1 posto: Ministero della giustizia – Archivi notarili;
– 2 posti: Ministero della giustizia – Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria;
– 1 posto: Ministero della giustizia – Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità;
– 1 posto: Ministero della salute;
– 8 posti: Ministero del turismo;
– 11 posti: Agenzia delle dogane e dei monopoli;
– 3 posti: Agenzia delle entrate;
– 3 posti: Agenzia industria e difesa – Ministero della difesa;
– 2 posti: Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA);
– 2 posti: Agenzia per l’Italia digitale;
– 1 posto: Ente nazionale per l’aviazione civile (ENAC);
– 4 posti: Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL).

Quali sono le competenze richieste?

Il bando indica 6 competenze di base, la cui conoscenza viene accertata nelle prove concorsuali.
Le sei competenze sono:
– soluzione dei problemi;
– gestione dei processi;
– sviluppo dei collaboratori;
– promozione del cambiamento;
– decisione responsabile;
– gestione delle relazioni interne ed esterne.

Qual è il titolo di studio richiesto?

È richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli:

– laurea specialistica o magistrale oppure diploma di laurea conseguito secondo gli ordinamenti didattici previgenti al decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509, nonché dottorato di ricerca, o master di secondo livello, o diploma di specializzazione conseguito presso le scuole di 5 specializzazione individuate con il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 27 aprile 2018, n. 80; ovvero, per i soli dipendenti di ruolo delle pubbliche amministrazioni:

– laurea specialistica o magistrale oppure diploma di laurea conseguito secondo gli ordinamenti
didattici previgenti al decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509, unitamente a un periodo di almeno cinque anni di effettivo servizio prestato in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso della laurea.

Come si articolano le prove del concorso, cosa bisogna studiare

In quanti e quali prove è articolato il concorso?

Il concorso prevede diverse prove d’esame:

– eventuale prova preselettiva;
– prima prova scritta;
– seconda prova scritta;
– terza prova scritta;
– prova orale.

Quali sono le materie da studiare?

Le materie da studiare sono le seguenti:
– diritto costituzionale;
– diritto dell’Unione europea;
– economia politica;
– diritto amministrativo;
– politica economica;
– economia delle amministrazioni pubbliche;
– management pubblico e innovazione digitale;
– analisi delle politiche pubbliche;
– lingua inglese.

Come funziona la preselettiva?

In base all’ultimo concorso SNA bandito la prova preselettiva consiste in un test composto da 60 quesiti a risposta multipla comprendenti:

– 12 quesiti situazionali;
– 12 quesiti di ragionamento verbale e logico astratto;
– 3 quesiti in diritto costituzionale;
– 5 quesiti in diritto amministrativo;
– 3 quesiti in diritto dell’Unione europea;
– 3 quesiti in politica economica;
– 2 quesiti in economia delle amministrazioni pubbliche;
– 3 quesiti in economia politica;
– 6 quesiti in management pubblico e innovazione digitale;
– 5 quesiti in analisi delle politiche pubbliche;
– 6 quesiti di lingua inglese – livello B2 QCER.

Sono ammessi alle prove scritte i candidati classificati in graduatoria entro il quattrocentosessantaquattresimo posto e i candidati che riportano lo stesso punteggio del candidato collocatosi al 464° posto.

Come funziona la prima prova scritta?

Della durata di 5 ore, consiste nello svolgimento di 4 quesiti così suddivisi di cui 1 per:

– materie giuridiche (diritto costituzionale, diritto amministrativo, diritto dell’Unione europea);
– materie economiche (economia politica, politica economica, economia delle amministrazioni pubbliche);
– inoltre materie del management pubblico e innovazione digitale;
– nonchè materie dell’analisi delle politiche pubbliche.

In cosa consiste la seconda prova scritta?

La prova in-basket, con una durata di 2 ore, è progettata per valutare le capacità e le attitudini dei candidati in relazione alle loro competenze. Questo viene realizzato attraverso la simulazione di scenari lavorativi realistici, che mettono i candidati alla prova nell’esercizio delle funzioni dirigenziali all’interno di un contesto organizzativo.

La prova ha l’obiettivo di valutare il possesso del set di competenze comportamentali indicate, in quanto ritenute necessarie a ricoprire con successo il ruolo relativo alla posizione dirigenziale oggetto del bando.

In cosa consiste la terza prova scritta?

Della durata di due ore e mezza, verte sulla redazione di una relazione in lingua inglese, relativa a una tematica attinente alla pubblica amministrazione. La relazione è formulata sulla base di un dossier distribuito ai concorrenti.

La prova è volta ad accertare il possesso di un livello di competenza almeno pari al livello B2 del QCER.

Come funziona la prova orale?

Anzitutto, superano le prove scritte e sono ammessi alla prova orale i candidati che riportano un punteggio di almeno settanta centesimi in ciascuna prova scritta.

La prova orale consiste in un colloquio volto a verificare:
– il possesso delle competenze previste dalle Linee guida per l’accesso alla dirigenza pubblica;
– il possesso delle conoscenze nelle materie delle prove d’esame;
– la conoscenza della lingua inglese, verificata attraverso la lettura e la traduzione di un testo e mediante una conversazione, in modo da accertare il livello (B2 QCER) delle competenze linguistiche.

Superano la prova orale i candidati che conseguono un punteggio di almeno settanta centesimi.

Come si partecipa al Concorso Scuola Nazionale dell’Amministrazione

Come si inoltra la domanda di partecipazione?

La domanda di partecipazione al concorso per l’ammissione al corso-concorso SNA per dirigenti delle PA è telematica e può presentata tramite inPA.

Per poter partecipare dovrai possedere:
– una PEC intestata a te: per scoprire come attivarla velocemente in 30 minuti leggi questa pagina.

Puoi consultare da qui il bando e qualsiasi altra comunicazione riportata sulla pagina ufficiale.

Entro quando è possibile fare domanda?

Entro l’8 Febbraio 2024.

Quando si terrà la prima prova ?

Nel bando si legge che la pubblicazione del calendario e le sedi di svolgimento dell’eventuale prova preselettiva avverrà dopo 60 giorni dalla chiusura delle candidature sul Portale inPA, sul sito internet della SNA (Sezione Corso – Concorso, 10° Corso-concorso).

In seguito verrà pubblicato il calendario delle prove scritte, almeno 15 giorni prima della data stabilita per lo svolgimento.

Per ricevere una notifica quando sarà pubblicato manifesta al nostro ChatBot il tuo interesse per tale concorso cliccando qui

Come prepararsi, simulatore quiz, corsi online, manuali

Se hai intenzione di partecipare al Concorso Dirigenti SNA, avrai sicuramente bisogno del simulatore quiz.

Sul simulatore puoi già trovare la banca dati appositamente creata dalla nostra redazione, contenente anche quiz ufficiali dei precedenti Concorsi Dirigenti SNA.

Grazie alla banca dati sul Simulatore Quiz, troverai anche dettagliate spiegazioni per ciascuna domanda. Questo ti permette non solo di esercitarti e testare la tua preparazione, ma anche di approfondire e studiare ogni argomento!

Quiz Concorso Dirigenti SNA 2024

Inoltre per prepararti al Concorso SNA per dirigenti, oltre ad utilizzare il simulatore e i manuali, puoi fruire dei corsi di preparazione online presenti su Academy, la nostra piattaforma a distanza tutto incluso.

In particolare, l’offerta di Corsi online per il Concorso SNA 2024 comprende:

Infine per avere una preparazione completa sulle materie indicate nel bando ti consigliamo inoltre i Manuali specifici:

Manuale Concorso 97 allievi dirigenti SNA 2024 – Per la preparazione

Manuale Concorso 97 allievi dirigenti SNA 2024 – Per la preparazione

€ 52€ 49,40

 

Manuale per la preparazione – Diritto costituzionale – Diritto dell’Unione europea – Diritto amministrativo – Economia politica – Politica economica – Economie delle amministrazioni pubbliche – Management pubblico e innovazione digitale – Analisi delle politiche pubbliche – Competenze, capacità e attitudini del dirigente pubblico (Linee guida di accesso alla dirigenza pubblica) – Espansioni online

Altre informazioni →
Manuale Quiz commentati Concorso SNA Scuola Nazionale dell’Amministrazione – 116 Allievi Dirigenti

Manuale Quiz commentati Concorso SNA Scuola Nazionale dell’Amministrazione – 116 Allievi Dirigenti

€ 38,00€ 36,10

Quiz commentati – Diritto costituzionale – Diritto dell’Unione europea – Diritto amministrativo – Economia politica – Politica economica – Economie delle amministrazioni pubbliche – Management pubblico e innovazione digitale – Analisi delle politiche pubbliche – Lingua Inglese – Quesiti di ragionamento logico verbale e logico astratto – Quesiti situazionali – Software per la simulazione della prova – Videolezioni di logica

Altre informazioni →

Come ricevere aggiornamenti e assistenza sul Concorso Dirigenti SNA

Per restare aggiornato sul Concorso SNA n arrivo per dirigenti e conoscere anche gli altri candidati:

Inoltre se necessiti di assistenza per questo concorso chiedi al nostro servizio assistenza su Messenger o su Telegram.

Altri concorsi in primo piano

Oltre al Concorso in uscita Dirigenti SNA 2024 potrebbero interessarti anche i seguenti concorsi in primo piano.

Cerca il tuo concorso

Se non hai ancora trovato il concorso che stai cercando utilizza la pagina cerca il tuo concorso.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.