Come diventare Maestro di Sci – La guida

scopri subito tutto quello che ti serve sapere

Tempo di lettura stimato: 7 minuti

Se ti ritieni un buon sciatore, o desideri diventare un esperto della disciplina, potresti essere interessato a diventare maestro di sci. Per diventare maestro di sci bisogna superare una selezione, organizzata dai collegi regionali.

In questa guida, analizzeremo come diventare Maestro di Sci dalla formazione allo stipendio e gli sbocchi lavorativi.

Se Diventare Maestro di Sci non ti interessa, puoi sempre dare un’occhiata alle altre Guide sul Lavoro o a tutte le news sul mondo del lavoro italiano.

Diventare Maestri di Sci – Tutti i dettagli

Maestro di Sci

Chi è il Maestro di Sci?

Il maestro di sci è colui che insegna le tecniche sciistiche in tutte le loro specializzazioni. Trova occupazione generalmente nelle scuole di sci situate in prossimità delle stazioni sciistiche.
Ricopre il ruolo di sciatore professionista e di insegnante altamente specializzato con profonde conoscenze dell’ambiente montano e in grado di intervenire anche in situazioni d’emergenza.

Cosa fa il Maestro di Sci?

Il maestro di sci è impegnato con persone che, in genere, si avvicinano a questo sport per la prima volta o comunque non sono molto competenti. Il suo lavoro consiste nel trasmettere, a persone singole o a gruppi, i fondamenti dello sci, avviandoli all’uso dell’attrezzo o perfezionandone le tecniche.

Cosa deve avere un buon Maestro di Sci?

Oltre alla solida preparazione atletica, tecnica e didattica, occorre avere anche altre qualità ossia essere una persona cordiale, disponibile e paziente verso i propri allievi. L’istruttore deve avere buone doti comunicative e di relazione ed essere capace di entrare in sintonia con persone di diversa fascia di età, quali bambini, adulti e persone anziane che si affacciano per la prima volta al mondo dello sci oppure hanno bisogno di perfezionare le tecniche finora acquisite.

È difficile diventare Maestro di Sci?

Anzitutto, per diventare maestri di sci ha la necessità di superare le prove selettive per accedere al corso di formazione. Questo è lo scoglio più impegnativo da superare. Le selezioni, così come le formazioni, sono di competenza regionale e ognuna può avere regole differenti.

Chi si occupa della formazione dei Maestri di Sci?

L’istruttore nazionale di sci è la figura professionale deputata alla formazione e all’aggiornamento dei maestri di sci alpino italiani.

Quanti Maestri di Sci ci sono in Italia?

Circa 14.800.

Quanto tempo occorre per diventare Maestro di Sci?

L’Italia ha stabilito che 90 giorni di corso siano indispensabili per poter insegnare. Ci sono però paesi che formano maestri con solo 30 o 40 giorni di corso.

Percorso di Formazione e Corsi di Specializzazione

Cosa serve per diventare Maestri di Sci?

Per diventare maestri di sci alpino occorre sostenere e superare una prova attitudinale, un corso di formazione e un esame di abilitazione finale.

Quanto costa il Corso Maestri di Sci?

Il corso maestri costa 4-5000 euro ormai nella maggioranza delle regioni, resistono il Veneto e l’Emilia Romagna, con costi intorno ai 2000 euro.
A questi vanno aggiunti i costi di trasferta, di alloggio, e di skipass.

Quali sono le prove previste dalle Selezioni?

Ricordando che le selezioni, così come le formazioni, sono di competenza regionale e ognuna può avere regole differenti, di base le differenze sono proprio minime ma in particolare due sono i punti identici per tutti e riguardano le prove dimostrative per le quali si sarà giudicati. Stiamo parlando del gigante cronometrato e 3 e/o 4 dimostrazioni di curve condotte ad archi differenti.

Com’è articolata la Selezione?

La selezione è organizzata secondo il seguente programma:
– primo giorno: prova di slalom gigante;
– secondo e terzo giorno: coloro che hanno superato la prima prova, accedono alla prova di sci in campo libero;
– quarto giorno: la prova prevede lo svolgimento di alcuni esercizi, quali, curve ad arco corto, medio e ampio; prova libera in territorio sconnesso.

In cosa consiste la prova del Gigante Cronometrato?

Il gigante è una prova spietata, super partes, come solo quella contro il cronometro lo sa essere. Una gara contro se stessi e sulla capacità di rientrare entro il tempo limite fatto segnare dall’istruttore così detto parametratore.

Un aspetto positivo di questa prova è che si hanno due chances per dimostrare di meritare l’accesso.

Di solito in quanti superano la prova del Gigante Cronometrato?

La prova di gigante viene passata in media da un aspirante maestro su 3.

In cosa consiste la prova delle discese?

Consiste nel valutare la capacità di gestione dei piedi, il saper controllare la velocità, seppur elevata, senza perderne il controllo, il riuscire a eseguire in spazi determinati arco corto, medio e ampio e la disponibilità motoria.

La caratteristica principale di questo livello è la capacità di creare delle curve, deformando e conducendo gli sci, senza aumentare la velocità e in un corridoio di larghezza costante in funzione del tipo di arco.

Cosa prevedono le prove in campo libero?

Prevedono solitamente tre archi di curva: corto raggio, arco medio e arco ampio.

Cosa succede una volta superato il Corso?

Il superamento di detto esame permette di ottenere il titolo di maestro di sci e iscriversi all’albo professionale. L’iscrizione va fatta all’albo della regione dove il maestro di sci intende lavorare. Dura tre anni e si può rinnovare soddisfacendo due condizioni: previa verifica dell’idoneità psico-fisica all’insegnamento e in seguito alla frequenza di corsi di aggiornamento professionale.

Come scegliere la Regione dove effettuare la Selezione?

La differenza è la concorrenza, cioè il livello medio dei partecipanti. Se in Veneto, in Lombardia o in Trentino vi troverete a competere con decine di atleti con meno di 100 punti FIS, cioè con ottimi sciatori, nelle regioni del sud in genere si presentano sciatori di livello più umano.

Quando si svolgono di solito le Selezioni?

Tali prove di preselezione si svolgono in modo unificato in tutte le Regioni d’Italia, di solito dalla seconda alla quarta settimana di marzo, durano nel complesso quattro giorni e si compongono di tre fasi. 

Maestro di Sci – Come trovare Lavoro e quanto Guadagna

Quanto guadagna un Maestro di Sci?

Lo stipendio medio di un Maestro di Sci è di 32 € lordi all’ora (circa 3.000 € netti al mese), superiore di 1.450 € (+94%) rispetto alla retribuzione mensile media in Italia.

Come trovare lavoro come Maestro di Sci?

Il maestro di sci può trovare occupazione nei vari sci club, nei villaggi vacanze e nelle scuole di sci diffusi in tutta Italia e all’Estero ed esercita la propria attività generalmente come libero professionista o come associato alla scuola di sci.

Risorse utili:
Collegio Nazionale Maestri di Sci.
Qui è possibile consultare l’elenco delle scuole di sci italiane divise per regione.

Altre guide sul lavoro

Oltre a Come diventare Maestro di Sci, potrebbero interessarti anche altre guide sul lavoro.