Concorsi Ministero dell’Economia MEF – 1064 posti in arrivo

Scopri i requisiti e le modalità di svolgimento dei concorsi

Si aggiungono ai concorsi in arrivo nuovi Concorsi Ministero dell’Economia MEF, con 570 posti già annunciati dalla Legge di Bilancio 2021, 194 posti in collaborazione con l’AgID e altri 300 posti previsti dal PNRR Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Nuovi Concorsi MEF Economia e Finanze – Posti e profili

Quanti sono i posti previsti?

Con i commi 884 e 886 della Legge di Bilancio, MEF è autorizzato a bandire concorsi pubblici per l’assunzione di 550 unità di personale, seguite da altre 20 unità da destinare al Recovery Plan e da assumere nel triennio 2021-2023, per un totale di 570 posti.

Inoltre, a Marzo 2021 sono stati annunciati due nuovi bandi in arrivo per un totale di 194 posti, in collaborazione con l’AgID (Agenzia per l’Italia Digitale).

Infine, a Maggio 2021 con il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) sono state annunciate 300 ulteriori assunzioni destinate a tecnici esperti per attuare il Recovery Plan Italia.

Per riassumere, il totale dei posti previsti per i nuovi Concorsi MEF in arrivo è 1064 unità.

Quali sono i requisiti per il Concorso MEF annunciato dal PNRR?

Per poter partecipare alle selezioni per 300 Tecnici Esperti MEF annunciate dal PNRR, sarà richiesta una laurea magistrale nelle classi di economia.

Inoltre, saranno probabilmente necessari ulteriori titoli di studio post laurea per ottenere un punteggio aggiuntivo, tra i quali:
– dottorati di ricerca;
– master di I livello;
– master di II livello.

Come si svolgerà il prossimo Concorso MEF annunciato dal PNRR?

Dato che sono assunzioni straordinarie, è probabile che l’iter del Concorso 300 Tecnici Esperti MEF segua le linee guida del DL Covid 44/2021, con una preselezione per titoli ed una prova successiva.

Di cosa si occuperanno i Tecnici Esperti MEF?

I 300 candidati assunti nel ruolo di Tecnici Esperti MEF si occuperanno dell’attuazione, monitoraggio e controllo dei progetti del Recovery plan, come riportato anche dall’ANSA.

Come saranno suddivisi i posti dei Concorsi MEF AgID?

In totale, i posti dei Concorsi MEF in collaborazione con l’AgID sono 194, così suddivisi tra due bandi:
– 101 funzionari informatici;
– 93 collaboratori amministrativi con competenze informatiche.

Inoltre, solo il primo dei due profili è bandito da entrambi gli enti, mentre il profilo dei collaboratori amministrativi sarà gestito soltanto dal MEF.

Quali saranno i requisiti dei Concorsi MEF AgID?

Per l’accesso al profilo di funzionario informatico sarà richiesta una laurea appartenente ad una delle seguenti classi:
–  L-31 (Scienze e tecnologie informatiche);
– L8 (Ingegneria dell’informazione).

Per accedere al profilo di collaboratore amministrativo, invece, sarà richiesta una delle seguenti lauree:
– Scienze dei servizi giuridici (L-14);
– Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione (L-16).

Inoltre, è necessario aspettare l’uscita del bando ufficiale per informazioni più precise riguardo i requisiti e le prove dei concorsi.

Come saranno suddivise le assunzioni MEF Legge di Bilancio 2021?

Anche se non sono ancora ufficiali i profili richiesti dai concorsi, i 570 posti saranno così suddivisi:
– 350 unità per l’Area III, posizione economica F1;
100 unità per l’Area II, posizione economica F2 (da destinare alle ragionerie territoriali dello Stato);
– 100 unità per l’Area III, posizione economica F1 (di cui 60 da destinare alle commissioni tributarie e 40 da destinare al Dipartimento dell’amministrazione generale del personale e dei servizi).

Inoltre, come scritto in precedenza, sono previste altre 20 unità di Area III, posizione economica F1.

Perché ci saranno nuovi concorsi per il MEF?

I prossimi Concorsi Ministero dell’Economia MEF serviranno principalmente a:
– potenziare e accelerare le attività e i servizi svolti dalle ragionerie territoriali dello Stato nel territorio nazionale nei confronti degli uffici periferici delle amministrazioni statali;
– incrementare il livello di efficienza degli uffici e delle strutture della giustizia tributaria;
– potenziare le funzioni di supporto e coordinamento delle attività svolte dalle articolazioni territoriali, anche in materia di sicurezza.

Quale titolo di studio bisognerà possedere per partecipare?

In base al profilo, per poter partecipare sarà necessario il possesso della laurea o del diploma.

Inoltre, per maggiori informazioni sui titoli di studio richiesti per ogni singolo profilo è necessario attendere i bandi dei concorsi previsti.

Ci saranno più bandi?

Sì, è prevista la pubblicazione di più bandi di concorso, probabilmente uno per ogni profilo.

In cosa consisteranno le prove?

Per informazioni riguardanti le prove, che potrebbero essere diverse in base al profilo, è necessario aspettare l’uscita dei bandi dei concorsi.

Da chi saranno gestiti i concorsi?

Al momento non ci sono documenti ufficiali riguardanti la gestione dei concorsi, ma sappiamo che il Ministero dell’Economia potrà avvalersi della Commissione RIPAM.

Quando saranno pubblicati i bandi?

La Legge di Bilancio autorizza il MEF alle assunzioni di 550 posti entro il 2021, mentre le assunzioni per i restanti 20 posti potranno slittare fino al 2023.

Come si inoltrerà la domanda?

Per istruzioni su come inoltrare la domanda è necessario attendere l’uscita del bando in Gazzetta Ufficiale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.