Concorso DSGA 2018 – 2004 posti per laureati – La guida

Scopri come partecipare e in che modo iniziare a studiare

Concorso DSGA

E’ stato finalmente bandito il Concorso DSGA per il reclutamento di 2.004 Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi per le scuole statali di ogni ordine e grado.

Il concorso per i DSGA è una selezione per titoli ed esami  bandita su base regionale per la copertura dei posti che si prevede risulteranno vacanti e disponibili negli anni scolastici 2018/19, 2019/20 e 2020/21.

Se già stai partecipando al concorso, allora ti consigliamo di leggere Come studiare per il Concorso DSGA.

Per restare aggiornato sugli sviluppi del Concorso Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi manifesta il tuo interesse al nostro BOT di Messenger cliccando qui.

Per conoscere gli altri aspiranti DSGA iscriviti al relativo gruppo di studio.

Concorso DSGA 2018 – 2019 – Requisiti di ammissione e modalità di svolgimento

Quale titolo di studio bisogna possedere per partecipare al concorso DSGA?

Potranno partecipare al concorso DSGA coloro che hanno conseguito:

  • diploma di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, sociali o amministrative, economia e commercio;
  • diplomi di laurea specialistica (LS) 22, 64, 71, 84, 90 e 91;
  • lauree magistrali (LM) corrispondenti a quelle specialistiche ai sensi della tabella allegata al D.I. 9 luglio 2009.

Sono ammessi a partecipare al concorso anche gli assistenti amministrativi che, alla data di entrata in vigore della legge 27 dicembre 2017, numero 205, hanno maturato almeno tre interi anni di servizio, anche non continuativi, sulla base di incarichi annuali, negli ultimi otto, nelle mansioni di direttore dei servizi generali ed amministrativi, anche in mancanza del requisito culturale della laurea

I titolo di studio ammessi sono elencati nell’allegato B del decreto ministeriale

Si potrà partecipare con laurea triennale?

No

Ci sono limiti di età?

No

Il concorso sarà su base regionale?

Si, il concorso si svolgerà su base regionale, nel senso che si darà la possibilità, a ciascun candidato, di presentare domanda per una sola regione.

Il 30 per cento dei posti messi a concorso nella singola regione è riservato al personale ATA di ruolo in possesso dei requisiti per l’accesso al concorso

Di seguito la lista dei posti per ogni regione:

  • Abruzzo 13
  • Basilicata 11
  • Calabria 33
  • Campania 160
  • Emilia-Romagna 209
  • Friuli-Venezia Giulia (lingua italiana) 64
  • Friuli-Venezia Giulia (lingua slovena) 10
  • Lazio 162
  • Liguria 53
  • Lombardia 451
  • Marche 49
  • Molise 3
  • Piemonte 221
  • Puglia 29
  • Sardegna 45
  • Sicilia 75
  • Toscana 171
  • Umbria 45
  • Veneto 200

In quanto prove si articola il concorso?

Il Concrso DGSA si articolerà nelle seguenti prove

  • prova preselettiva: nel caso il numero dei candidati sia superiore a quattro volte il numero dei posti disponibili.  La prova sarà al computer e prevederà quiz sulle materie delle prove scritte;
  • due prove scritte:
    • la prima a carattere teorico con sei quesiti a risposta aperta;
    • la seconda a carattere teorico-pratico, che richiederà di redigere un atto su un caso concreto
  • concluderà l’iter concorsuale una prova orale che verificherà sia le conoscenze rilevate alle prove scritte, sia conoscenze informatiche e linguistiche.
  • valutazione dei titoli: la commissione esaminatrice potrà attribuire ai candidati fino a 10 punti per i titoli secondo la tabella dell’allegato C del decreto in bozza. I titoli valutabili sono molto diversi e vanno dal master di I o II livello, al dottorato, ad un titolo di laurea ulteriore, all’abilitazione professionale passando poi dalle certificazioni linguistiche o informatiche.

Come si svolgerà la prova preselettiva?

Qualora, a livello regionale, il numero dei candidati sia superiore a quattro volte il numero dei posti disponibili, le prove di esame saranno precedute da una prova preselettiva nazionale.

La prova preselettiva si svolgerà nelle sedi individuate dagli Uffici scolastici regionali ed è computer based.

La prova preselettiva consisterà nella somministrazione di 100 quesiti a risposta multipla, vertenti sulle discipline previste per le prove scritte.

La prova avrà una durata massima di 100 minuti.

I quesiti saranno estratti da una banca dati di 4000 quesiti resa nota tramite pubblicazione sul sito internet del Ministero, almeno 20 giorni prima dell’avvio della prova preselettiva.

La valutazione della prova preselettiva è effettuata assegnando 1 punto a ciascuna risposta esatta, zero punti alle risposte non date o errate, fino ad un massimo di 100 punti. Il punteggio della prova preselettiva è restituito al termine della stessa.

All’esito della preselezione, sono ammessi a sostenere le prove scritte un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso per ciascuna Regione.

Sono, altresì, ammessi tutti i candidati che abbiano conseguito nella prova preselettiva un punteggio pari a quello del candidato collocato nell’ultima posizione utile. Il mancato superamento della prova preselettiva comporta l’esclusione dal prosieguo della procedura concorsuale.

Il punteggio della prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale nella graduatoria di merito.

Quindi sarà pubblicata una banca dati per la prova preselettiva?

Si per la prova preselettiva sarà pubblicata un’apposita banca dati quiz.

Ricorda che la banca dati, dopo la pubblicazione, sarà resa fruibile sul simulatore quiz di Concorsando.it.

Come posso iniziare a studiare per la prova preselettiva?

Per iniziare a studiare per la prova preselettiva leggi Come studiare per il Concorso DSGA.

Come si svolgeranno le prova scritte?

Le due prova scritte si svolgeranno nella stessa data in ogni Regione nelle sedi individuate dagli Uffici scolastici regionali.

La prima prova sarà costituita da sei domande a risposta aperta, volta a verificare la preparazione dei candidati sugli argomenti indicati nell’allegato B del decreto ministeriale.

La seconda prova sarà teorico-pratica e consiste nella risoluzione di un caso concreto attraverso la redazione di un atto su uno degli argomenti indicati nell’allegato B del decreto ministeriale.

Ciascuna prova ha una durata di 180 minuti.

A ciascuna delle prove scritte è assegnato un punteggio massimo di 30 punti.

A ciascuno dei sei quesiti a risposta aperta di cui si compone la prima prova scritta, è assegnato un punteggio compreso tra zero e 5 che sia multiplo intero di 0,5. Alla prova teorico pratica è assegnato un punteggio compreso tra zero e 30.

Accedono alla prova orale i candidati che abbiano conseguito, in ciascuna delle prove, un punteggio non inferiore a 21/30.

Il punteggio delle prove scritte è dato dalla media aritmetica dei punteggi conseguiti in ciascuna delle prove.

Come si svolgerà la prova orale del concorso?

La prova orale consisterà in:

  • un colloquio sulle materie d’esame, volto ad accertare la preparazione professionale del candidato sulle medesime e sulla capacità di risolvere un caso riguardante la funzione di DSGA;
  • una verifica della conoscenza degli strumenti informatici e delle tecnologie della comunicazione di più comune impiego;
  • una verifica della conoscenza della lingua inglese attraverso la lettura e traduzione di un testo scelto dalla Commissione.

La prova orale ha una durata massima complessiva di 30 minuti.Alla prova orale è assegnato un punteggio massimo complessivo di 30 punti.

La prova è superata dai candidati che conseguono un punteggio non inferiore a 21/30. Il punteggio delle prove scritte è dato dalla media aritmetica dei punteggi conseguiti in ciascuna delle prove.

Quali sono le materie del programma di studio?

L’allegato B del decreto ministeriale prevede un corposo programma di studio per affrontare le diverse prove del concorso per DSGA. 

Si tratta di un programma che indica in modo analitico i singoli argomenti da trattare e che, per ragioni espositive, menzioniamo a livello generale. 

In via generale le prove del concorso verteranno su:

  • diritto costituzionale;
  • diritto amministrativo con particolare riferimento all’Unione Europea;
  • diritto civile;
  • contabilità pubblica con particolare riferimento alla gestione amministrativo contabile delle istituzioni scolastiche;
  • diritto del lavoro con particolare riferimento al pubblico impiego;
  • legislazione scolastica;
  • ordinamento e gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche autonome e stato giuridico del personale scolastico;
  • diritto penale con particolare riguardo ai delitti contro la PA.  

Come posso ottenere le certificazioni linguistiche che mi daranno punteggio ?

Per ottenere le certificazioni utili in fase di valutazione dei titoli leggi certificazioni informatiche e linguistiche per concorsi pubblici

Come posso inoltrare la domanda di partecipazione

L’aspirante deve presentare obbligatoriamente domanda online.

ATTENZIONE: per poter presentare la domanda di partecipazione al concorso, è necessaria la previa registrazione all’applicazione POLIS. Tutte le informazioni utili alla registrazione al sistema Polis e alla successiva compilazione della domanda sono disponibili all’indirizzo http://www.istruzione.it/polis/Istanzeonline.htm

La domanda deve essere presentata, a pena di esclusione, sul sito POLIS Istanze OnLine del MIUR, entro le ore 23,59 del 28 gennaio 2019.

Le istanze presentate con modalità diverse non sono prese in considerazione.

Ogni candidato può presentare la domanda in una sola regione.

Prima di inoltrare la domanda di partecipazione leggi con attenzione il bando del concorso DSGA.

Dai un’occhiata anche alla pagina ufficiale del Concorso DSGA.

Concorso DSGA – Conclusione

Il concorso DSGA è atteso da decenni ormai. Il numero di partecipanti sarà sicuramente altissimo, se ne prevedono più di 100.000.

Pertanto iniziare a studiare anche prima della pubblicazione del bando, utilizzando i servizi e i prodotti che ti abbiamo consigliato in questo articolo,  potrebbe rilevarsi una mossa vincente.

109 Commenti

  1. Salve nella domanda del concorso chiedono oltre il voto di laurea la valutazione di base conseguita. io non la ricordo come si può calcolare?
    grazie mille

  2. ciao concorsando. Vi chiedo se l’abilitazione professionale in consulente del lavoro rietra nel punto B8 del decreto. Grazie

  3. Salve sono laureata in sociologia vecchio ordinamento posso partecipare al concorso? Dal link che avete postato pare sia equipollente a scienze politiche. Potreste cortesemente darmi conferma ? Grazie

      • ma siamo sicuri?Cioè se scelgo le Marche come sede, posso sostenere la preselettiva nella mia regione di residenza?

        • Per sapere esattamente il luogo della prova deve attendere la comunicazione ufficiale, che verrà publicata almeno 15 giorni prima della data della prova. in generale le prove verranno effettuate nella regioe scelta, ma se il numero di partecipanti dovessere essere basso sarà possibile che alcune regioni vengano accorpate.

    • Ci dispiace, putroppo il passaggio dal vecchio al nuovo ordinamento universitario ha reso le cose più complicate. Solo i titoli magistrali sono considerati equivalenti alle vecchie lauree.

  4. Buongiorno, io lavoro già presso una PA e non riesco a trovare una tabella di equivalenza delle aree e posizioni economiche dei ministeri con il personale ata.
    Grazie

  5. Ho una Laurea in Comunicazione d’impresa e pubblica, LS/59, posso partecipare?
    È visto che è equiparata a Scienze della Comunicazione VECCHIO ordinamento, che a sua volta è equiparata a Scienze Politiche

  6. per i vincitori di concorso che scelgono regione diversa da quella di residenza è prevista la possibilità di rientrare in quest’ultima dopo i 5 anni?

  7. Buonasera, nn riesco a capire se con la laurea in scienze dell’educazione vecchio ordinamento è possibile partecipare al concorso.

  8. Mi ponevo una domanda. Ma le prove dovranno sostenersi nella propria regione o in quella scelta nella domanda ? Grazie

  9. salve io lavoro in un Ministero qualifica area 2 f3 e prima presso ente pubblico come C1 posso considerali come titoli ai fini della valutazione oppure no? allegato C – c3.

  10. Salve io sono in possesso di una Laurea triennale classificata come L14 – CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (Consulente del lavoro ed esperto di relazioni industriali) vi chiedo ho diritto a partecipare al concorso in questione?
    GRAZIE

  11. Per il calenderio delle prove ho letto che il 15 marzo si verrà a sapere la data delle preselettive. Più o meno questa quindi sarà adAprile? E per la tempistica della prova scritta?

  12. Salve, sapreste dirmi se la sede di svolgimento della preselettiva sarà quella di residenza oppure quella della regione per cui si è inoltrata la domanda?

  13. Buonasera, io conseguiró il titolo di laurea le prime due settimane di febbraio.. Non ci si può iscrivere con riserva?

  14. La laurea in relazioni internazionali comparate conseguita a CA foscari è idonea a partecipare al concorso? Grazie.

  15. Io dovrei laurearmi giorno 31 Gennaio. Posso partecipare al concorso o la laurea bisogna averla al momento della scadenza del termine utile per la presentazione della domanda?

  16. Salve, ho una laurea specialistica in Finanza e Assicurazioni classe 19. Potrei partecipare al concorso come DSGA?

  17. Gentilmente mi aiutate a capire se con la laurea in scienze della comunicazione vecchio ordinamento è possibile partecipare? Grazie

  18. Mi dite se ho capito bene?
    Prova preselettiva= test psicoattitudinali; se superati,dopo un tot tempo si avrà la prova scritta a quiz sul merito( 6 possibilità per ogni domanda); superata la prova precedente dopo un tot tempo avremo una prova scritta( una sorta di tema in classe su uno degli argomenti di merito).
    Superate tutte queste prove avremo un orale sull’intero programma e( non si sa se contemporaneamente) una prova inglese orale ed informatica.
    Ho capito bene?

  19. ◾lauree magistrali (LM) corrispondenti a quelle specialistiche ai sensi della tabella allegata al D.I. 9 luglio 2009.
    Si può partecipare con qualsiasi laurea magistrale o solo con quelle specificate sopra, cioè giurisprudenza, economia, scienze politiche e sociali?

  20. Buona sera, per la certificazione delle lingue ed informatica, nel caso della facoltà di scienze politiche (vecchio ordinamento) dove tali materie, sono già presenti obbligatoriamente è sufficiente fornire il titolo di studio? o altro?
    Grazie

  21. buonasera non capisco se la certificazione linguistica sia obbligatoria come requisito di accesso al concorso. grazie

  22. Salve, ma con una laurea vecchio ordinamento in scienze dell’educazione si può accedere al concorso DSGA

    • Deve controllare il settore disciplinare della sua laurea e capire se è incluso nella lista delle lauree ammesse. Può controllare nel nostro articolo qui sopra.

  23. salve. se il bando dovesse davvero essere pubblicato il 28 dicembre, più o meno quando potrebbe essere prevista la prima prova’

  24. Io ho un diploma di laurea in scienze organizzative e gestionali della università della Tuscia. Posso partecipare?

  25. Ma c’è una scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso? Come si fa per iscriversi? Grazie

  26. Buonasera. Per quanto riguarda le certificazioni utili ai fini della valutazione dei titoli, è necessario esserne in possesso già al momento della iscrizione al concorso, oppure possono essere acquisite anche in un momento successivo?
    Grazie della cortese risposta

  27. Nella selezione c’ É scritto diploma di laurea in giurisprudenza, si intende la laurea triennale in giurisprudenza?
    Grazie mille.

  28. Ma il diploma di laurea non corrisponde alla laurea triennale? Perché tra i requisiti c’è scritto che può partecipare chi ha determinati diplomi di laurea ma poi dopo alla domanda se con la laurea triennale si può partecipare viene risposto di no.

    • Per “diploma di laurea” si intende il vecchio ordinamento, e corrisponde all’attuale Laurea Magistrale. La triennale è semplicemente “Laurea”.

  29. Allora aspetto voi, io ho già comprato la serie premium e ho accesso a tutti i vostri dati. Voi poi uscirete anche con le materie da studiare per la prova?

    • La banca dati per DSGA non è ancora disponibile, verrà caricata sull’applicazione il prima possibile. Anche i manuali di studio della Simone sono in arrivo. Tenga d’occhio il blog ed i gruppi di studio per gli ultimi aggiornamenti.

  30. io che ho una laurea l-18 economia aziendale conseguita nel 2014 questa è da considerarsi come diploma di laurea o laurea triennale? mi sorge un dubbio

  31. il testo della edizione simone che suggerite, è sufficiente da solo a superare la prova preselettiva? su internet ho visto che girano altri testi di preparazione…

  32. Ma su concorsando sara caricata la banca dati della prova preselettiva, ma compreso delle risposte esatte? E magari anche del ragionamento per arrivarci? Grazie 🙂

  33. Buonasera , ho letto che coloro che sono in possesso della laurea triennale non posso partecipare. Ma c’ anche scritto che possono partecipare coloro che hanno un diploma di laurea in giurisprudenza. Io sono laureata in scienze giuridiche ! Diploma di l’area triennale in giurisprudenza. Questo cosa significa che non è possibile partecipare?

    • I “diplomi di laurea” appartengono al vecchio ordinamento universitario e NON equivalgono alle nuove lauree triennali. Sono equivalenti alle nuove lauree magistrali.

1 Trackback / Pingback

  1. Come studiare per il Concorso DSGA - Manuale e quiz | Concorsando.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.