Assunzioni Ministero dell’Interno – 800 posti nel 2023 – Per prefetture e questure

Scopri tutti i dettagli sulle assunzioni straordinarie

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Assunzioni Ministero dell'Interno

Con la bozza della Legge di Bilancio 2023 sono arrivate nuove informazioni sulle prossime Assunzioni Ministero dell’Interno, con 800 posti per potenziare i servizi dedicati all’immigrazione di Prefetture e Questure.

Prima di mostrarti come funzionerà la procedura, ci preme ricordarti che per restare aggiornato sui principali Concorsi Pubblici ti basta attivare le relative notifiche sul ChatBot Telegram.

Se le Assunzioni Ministero dell’Interno non ti interessano, puoi sempre dare un’occhiata agli altri bandi in scadenza.


Assunzioni Ministero dell’Interno – Come funzionano

Dettagli generali

Da chi sono state annunciate le assunzioni?

Come affermato in precedenza, l’arrivo delle nuove assunzioni è stato annunciato dalla bozza della Legge di Bilancio 2023, la quale prevede nello specifico l’autorizzazione al Ministero dell’interno ad utilizzare prestazioni di lavoro a contratto a termine.

Qual è il fine delle nuove assunzioni?

I nuovi assunti al Ministero dell’Interno avranno il compito di agevolare l’instaurazione del rapporto di lavoro tra il datore di lavoro, che opera in Italia, e il lavoratore straniero che entra nel nostro Paese, in attuazione di quanto previsto dai decreti flussi 2021 e 2022.

Quali saranno le sedi di lavoro?

I neo assunti lavoreranno presso:
– sportelli unici per l’immigrazione delle prefetture;
– uffici delle questure che si occupano di immigrazione;
– Direzione centrale dell’immigrazione;
– Polizia delle frontiere del Dipartimento della Polizia di Stato.

I posti saranno a tempo determinato?

Sì, come la maggior parte di assunzioni e concorsi PNRR, i posti saranno a tempo determinato.
In particolare, il termine contrattuale non potrà comunque essere oltre il 2026, data di scadenza degli interventi per il PNRR.

Profili e requisiti

Quali saranno i profili e i requisiti?

I nuovi assunti saranno inquadrati con un profilo parametrato al personale di Area II, profilo assistente amministrativo, fascia retributiva F2 del CCNL comparto Funzioni centrali.
Il titolo di studio richiesto dovrebbe essere quindi il diploma.

Come sono suddivisi i posti?

Gli 800 posti previsti saranno così suddivisi:
– 300 unità per il Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione, da impiegare presso le prefetture per le attività degli Sportelli unici per l’immigrazione;
– 500 unità per il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, da impiegare negli uffici per l’immigrazione delle questure, della Direzione centrale dell’immigrazione e della Polizia delle frontiere del Dipartimento della PS.

Modalità di assunzione

Come saranno effettuate le assunzioni?

Come specificato nella bozza della Legge di Bilancio 2023, il Ministero dell’Interno è autorizzato ad affidarsi ad una o più agenzie di somministrazione di lavoro.
Si tratterà quindi di selezioni con colloquio ed eventuali prove scritte. È comunque necessario attendere la pubblicazione degli annunci ufficiali per maggiori informazioni sulle modalità di assunzione.

Come fare domanda?

Per informazioni su come partecipare, è necessario attendere innanzitutto la pubblicazione del testo definitivo della Legge di Bilancio 2023. Seguiranno poi anche gli annunci ufficiali da parte delle agenzie di somministrazione di lavoro per le Assunzioni Ministero dell’Interno.

Altri concorsi in scadenza o di prossima uscita

Oltre ai Assunzioni Ministero dell’Interno prefettura e questura in arrivo, potrebbero interessarti anche i seguenti concorsi in primo piano oppure i prossimi bandi in uscita.

2 Commenti

  1. Buongiorno interessante concorso quello del Ministero di 800 posti mi piacerebbe
    partecipare speriamo esca presto il concorso cordiali saluti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.