Valutazione titoli Concorso ATA Terza Fascia – Tutti i punteggi aggiuntivi

Scopri tutti i punteggi aggiuntivi

Se hai intenzione d’inoltrare la tua domanda per l’inserimento nelle prossime graduatorie personale ATA Terza Fascia, allora sarai sicuramente interessato a scoprire quali sono i titoli che aumentano il punteggio in graduatoria.

Se vuoi subito scoprire come puoi aumentare il tuo punteggio in graduatoria leggi l’articolo Come aumentare il punteggio nelle graduatorie ATA

Ti ricordiamo che puoi lavorare nelle scuole anche inoltrando la messa a disposizione.

Domande Personale ATA terza Fascia 2021 – Tutti i dettagli sui titoli di cultura e di servizio aggiuntivi

Prima d’iniziare la disamina, ci prima evidenziare che, per conoscere con esattezza quali saranno i titoli aggiuntivi per le prossime graduatorie di terza fascia, bisogna chiaramente attendere la pubblicazione del relativo bando;

Nelle more possiamo fare solo delle ipotesi basandoci sul precedente bando ATA III fascia.

Quanti sono i titoli di cultura aggiuntivi valutabili per il Concorso ATA Terza Fascia?

In generale i titoli di cultura aggiuntivi per le graduatorie di terza fascia sono:
– laurea e altri titoli di studio maggiori di quello richiesto per partecipare al profilo (viene valutato un solo titolo di studio aggiuntivo);
– attestati, qualifiche professionali, certificati d’idoneità connessi al profilo per il quale si partecipa;
– certificazioni informatiche e digitali (si valuta un solo titolo).

Tali titoli di cultura aggiuntivi, e i relativi punteggi attribuigli, variano in base al profilo professionale.

Quali sono i titoli valutabili per il profilo di assistente amministrativo?

Il profilo di assistente amministrativo prevede i seguenti punteggi aggiuntivi:
– 2 punti per diploma di laurea (un solo titolo);
– 1,5 punti per l’attestato di qualifica professionale di cui all’ articolo 14 della legge 845 del 1978, relativo alla trattazione di testi e/o alla gestione dell’amministrazione mediante strumenti di video scrittura o informatici (un solo attestato);
– 1 punto per l’attestato di addestramento professionale per la dattilografia o attestato di addestramento professionale per i servizi meccanografici rilasciati al termine di corsi professionali istituiti dallo Stato, dalle Regioni o da altri enti pubblici (un solo attestato);
– 1 punto per l’idoneità in concorso pubblico per esami o prova pratica per posti di ruolo nelle carriere di concetto ed esecutive, o corrispondenti, bandito dallo Stato o da enti pubblici territoriali (si valuta una sola idoneità).

Inoltre, è possibile ottenere ulteriori punteggi aggiuntivi per le certificazioni informatiche e digitali, tra cui rientrano:
– ECDL;
– NUOVA ECDL;
– MICROSOFT;
– EUCIP;
– IC3;
– MOUS;
– CISCO;
– PEKIT;
– EIPASS;
– EIRSAF.

In particolare, in base al livello della certificazione vengono assegnati da 0,50 a 0,60 punti, e viene valutata una sola certificazione.

Quali sono i titoli valutabili per il profilo di collaboratore scolastico?

Il profilo di collaboratore scolastico prevede il seguente punteggio aggiuntivo:
– 1 punto per qualifiche ottenute al termine di corsi socio-assistenziali e socio-sanitari rilasciati dalle Regioni.

Inoltre, è possibile ottenere ulteriori punteggi aggiuntivi per le certificazioni informatiche e digitali, tra cui rientrano:
– ECDL;
– NUOVA ECDL;
– MICROSOFT;
– EUCIP;
– IC3;
– MOUS;
– CISCO;
– PEKIT;
– EIPASS;
– EIRSAF.

In particolare, in base al livello della certificazione vengono assegnati da 0,25 a 0,30 punti e viene valutata una sola certificazione.

Quali titoli assegnano punteggi aggiuntivi per i profili di assistente tecnico, cuoco e infermiere?

I profili di assistente tecnico, cuoco e infermiere prevede i seguenti punteggi aggiuntivi:
– 2 punti per diploma di laurea (un solo titolo);
– 2 punti per l’idoneità in precedenti concorsi pubblici per esami, o prova pratica a posti di ruolo nel profilo professionale per cui si concorre, oppure nelle precorse qualifiche del personale ATA o non docente, corrispondenti al profilo per cui si concorre (si valuta una sola idoneità).

Inoltre, è possibile ottenere ulteriori punteggi aggiuntivi per le certificazioni informatiche e digitali, tra cui rientrano:
– ECDL;
– NUOVA ECDL;
– MICROSOFT;
– EUCIP;
– IC3;
– MOUS;
– CISCO;
– PEKIT;
– EIPASS;
– EIRSAF.

In particolare, in base al livello della certificazione vengono assegnati da 0,50 a 0,60 punti (dimezzati per i profili di cuoco e d’infermiere) e viene valutata una sola certificazione.

Come si ottengono punteggi aggiuntivi per il profilo di addetto alle aziende agrarie?

Tra i titoli che danno diritto a punteggi aggiuntivi per il profilo di addetto alle aziende agrarie ci sono:
– 3 punti per il diploma di maturità;
– 2 punti per l’idoneità conseguita in precedenti concorsi pubblici per esami o prove pratiche a posti di addetto alle aziende agrarie (viene valutata una sola idoneità).

Inoltre, è possibile ottenere ulteriori punteggi aggiuntivi per le certificazioni informatiche e digitali, tra cui rientrano:
– ECDL;
– NUOVA ECDL;
– MICROSOFT;
– EUCIP;
– IC3;
– MOUS;
– CISCO;
– PEKIT;
– EIPASS;
– EIRSAF.

In particolare, in base al livello della certificazione vengono assegnati da 0,25 a 0,30 punti e viene valutata una sola certificazione.

Quali sono i titoli valutabili per il profilo di guardarobiere?

Il profilo di guardarobiere prevede l’assegnazione di punteggi aggiuntivi grazie ai seguenti titoli:
– 3 punti per il diploma di maturità;
– 2 punti per l’idoneità conseguita in precedenti concorsi pubblici per esami o prove pratiche a posti di guardarobiere o aiutante guardarobiere (viene valutata una sola idoneità).

Inoltre, è possibile ottenere ulteriori punteggi aggiuntivi per le certificazioni informatiche e digitali, tra cui rientrano:
– ECDL;
– NUOVA ECDL;
– MICROSOFT;
– EUCIP;
– IC3;
– MOUS;
– CISCO;
– PEKIT;
– EIPASS;
– EIRSAF.

In particolare, in base al livello della certificazione vengono assegnati da 0,25 a 0,30 punti e viene valutata una sola certificazione.

Vengono valutati anche i titoli di servizio?

Sì, per tutti i profili vengono assegnati punteggi aggiuntivi in base ai titoli di servizio:

– 6 punti per ogni anno (ovvero 0,50 punti al mese o frazione superiore a 15 giorni, per un massimo di 6 per ciascun anno scolastico) di servizio prestato (nel profilo professionale per il quale si concorre):
– in scuole dell’infanzia statali, delle Regioni Sicilia e Val d’Aosta, delle province autonome di Trento e Bolzano;
– scuole primarie statali;
– scuole d’istruzione secondaria o artistica statali, nelle istituzioni scolastiche e culturali italiane all’estero, nelle istituzioni convittuali;

– 3 punti per ogni anno (ovvero 0,25 punti per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni, per un massimo di 3 per ciascun anno scolastico) per il servizio svolto 
– in scuole dell’infanzia non statali autorizzate;
– scuole primarie non statali parificate, sussidiate o sussidiarie;
– scuole d’istruzione secondaria o artistica non statali pareggiate, legalmente riconosciute e convenzionate;
– scuole non statali paritarie;

– 1,20 punti per anno (ovvero 0,10 punti per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni, per un massimo di 1,20) di altro servizio prestato in una qualsiasi scuola statale, ivi compreso il servizio d’insegnamento nei corsi C.R.A.C.I.S. e il servizio prestato con rapporto di lavoro costituito con enti locali, servizio prestato come modello vivente per ogni anno;

– 0,60 punti per anno (ovvero 0,05 punti per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni, per un massimo di 0,60) di servizio prestato in una qualsiasi scuola non statale;

– 0,60 punti per anno (ovvero 0,05 punti per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni, per un massimo di 0,60) di servizio prestato alle dirette dipendenze di amministrazioni statali, negli Enti locali e nei patronati scolastici.

Inoltre, per i profili di guardarobiere, addetto alle aziende agrarie e collaboratore scolastico, per i quali l’Altro servizio viene valutato con 0,15 punti al mese e fino a un massimo di 1,80 punti per ciascun anno scolastico.

Infine, soltanto per i profili d’infermiere e di cuoco viene inoltre valutato il servizio prestato nei convitti annessi agli istituti tecnici e professionali, nei convitti nazionali, negli educandati femminili dello Stato: 6 punti per ciascun anno scolastico, ovvero 0,50 punti per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni.

Se vuoi subito scoprire come puoi aumentare il tuo punteggio in graduatoria leggi l’articolo Come aumentare il punteggio nelle graduatorie ATA

Ti ricordiamo che puoi lavorare nelle scuole anche inoltrando la messa a disposizione.

9 Commenti

  1. Avendo un diploma di maturitá e di qualifica,quale punteggio dovrei inserire ? Inoltre un attestato ecdl.quale punteggio dovrei inserire per assistente amministrativo?

  2. salve ma figli generano puntyeggio?
    inoltre volevo sapere avendo sia un diploma di maturità che un diploma di qualifica se potevo mettere tutti e 2 o solo uno
    e se era a scelta mia visto che x il diploma di qualifica ho ottenuto un punteggio piu alto
    grazie

  3. Salve,ma uno si può candidare per due profili diversi all’interno della stessa scuola?terza fascia ata (profilo collaboratori scolastici e assistenti amministrativi)
    Io possiedo una laurea triennale in scienze dell’educazione e della formazione vecchio ordinamento
    Devo compilare il modulo D1 perché è la prima volta che mi inserisco

  4. Sto per terminare un corso da sistemista di rete, finora ho trovato pareri discordanti sull’idoneità a dare punteggio aggiuntivo ATA. Qui ora vedo tante certificazioni fra cui CISCO, che non avevo mai visto da nessuna parte. Questo avvalora la mia tesi che il corso è da considerarsi idoneo al punteggio? (è un corso regionale art 14).

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.