Mappe concettuali: come utilizzarle per studiare i quiz e le materie dei concorsi pubblici

Migliora il tuo apprendimento schematizzando velocemente i concetti!

Mappe concettuali
Mappe concettuali - Come utilizzarle nei concorsi pubblici

Tra le tecniche di studio utilizzabili nell’ambito dei concorsi pubblici vi sono le mappe concettuali.

Le mappe concettuali, sono delle rappresentazioni grafiche che consentono di sintetizzare, mediante opportune figure geometriche legale tra loro, una serie di concetti evidenziandone le reciproche relazioni.

Le mappe concettuali servono per memorizzare nel modo più semplice possibile. Il loro utilizzo si basa sulla memoria visiva, ossia su quella capacità innata in ognuno di noi, di associare idee ad immagini.

Mappe concettuali – Come utilizzarle per memorizzare i quiz o studiare le materie concorsuali

Appare chiaro come le mappe concettuali possono tornare estremamente utili al candidato che si trova a dover memorizzare una banca dati o a studiare le materie indicate nel bando.

Come fare una mappa concettuale?

E possibile costruire una mappa concettuale in due modi:

  1. creando una mappa concettuale online utilizzando gli svariati software presenti in rete;
  2. oppure realizzandola a mano.

Entrambi i metodi vanno chiaramente bene, tuttavia noi crediamo che realizzando la mappa a mano i concetti ti resteranno impressi nella mente in modo più naturale.

La costruzione di una mappa concettuale è un procedimento estremamente semplice ed intuitivo:

  1. definire con chiarezza l’argomento principale che stiamo tentando di schematizzare;
  2. individuare i concetti di quell’argomento che sono di particolare rilevanza;
  3. trovare e appuntarsi i nessi logici che legano tra loro i suddetti concetti;
  4. rappresentare graficamente i concetti sui vari livelli.

È possibile utilizzare le mappe concettuali per imparare i quiz di una banca dati?

Spesso il candidato che si trova a studiare una banca dati di 3000/5000 quiz non si rende conto che per ogni materia in realtà gli argomenti oggetto di domanda si ripetono.

Ed è per tale motivo che è possibile schematizzare un’intera banca dati in tante mappe concettuali quanti sono gli argomenti oggetto di domanda.

Per esempio all’interno di un banca dati possiamo trovare quattro domande che riguardano Dante Alighieri.

  • Dove è nato Dante Alighieri?
  • Di quale corrente letteraria fa parte Dante Alighieri?
  • Qual è l’opera più famosa di Dante Alighieri?
  • Di quante cantiche si compone la Divina commedia?

Ora con un’unica mappa mentale possiamo sintetizzare le risposte delle quattro domande.

Mappa concettuale Dante Alighieri

Appare chiaro quindi che utilizzando le mappe concettuali siamo in grado di raggruppare e schematizzare tutti i quiz di una banca dati in base all’argomento da loro trattato.

È possibile utilizzare le mappe concettuali per studiare i manuali dei concorsi pubblici?

Ovviamente le mappe concettuali puoi utilizzarle anche per schematizzare gli argomenti che studi sui manuali per concorsi pubblici.

Il manuale che stai studiando per il concorso sarà probabilmente suddiviso in paragrafi o almeno in capitoli. 

Bene, leggi l’intero capitolo e sottolinea con due colori diversi i concetti più importanti. Ad esempio col rosso i più significativi e con il blu quelli ugualmente importanti, ma meno determinanti. 

Dopo parti dal concetto base e inizia da lì a creare una rete di relazioni tramite frecce e figure geometriche.

A lavoro terminato vedrai che le materie e gli argomenti trattati dal manuale ti apparirrano molto più semplice da memorizzare.

Conclusione

Oggi è sempre più difficile superare un concorso pubblico perché sono davvero tanti coloro che vi partecipano!

Soprattutto nella fase iniziale, che si sostanzia il 90% delle volte in una prova a quiz, occorre possedere una buona capacità di apprendimento per memorizzare le domande della banca dati o, in assenza della stessa, le materie indicate nel bando.

La capacità di memorizzare velocemente le nozioni più disparate viene ad essere, in tale contesto, l’unica chiave di volta che può portati al successo.

Non “vince” chi è più intelligente o acculturato, “vince” chi ha la migliore capacità di apprendimento, chi ha in altre parole la capacità di massimizzare il poco tempo a disposizione memorizzando il maggior numero di quiz/nozioni possibili e ricordando a lungo termine i concetti appresi senza la necessità di doverli ripetere in continuazione.

Se hai intenzione di acquisire le migliori tecniche di apprendimento e di memorizzazione veloce clicca qui!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.