Tatuaggi concorsi forze armate – Scopri quali sono quelli che causano l’esclusione dal concorso

Non tutti i tatuaggi causano l'esclusione automatica dal concorso

tatuaggi concorsi forze armate
tatuaggi concorsi forze armate

Una delle domande che maggiormente ci pongono i candidati dei concorsi pubblici banditi dalle varie forze armate ad ordinamento militare1 o civile 2 è se i tatuaggi possano essere causa di esclusione dal concorso?

La risposta ovviamente è sì. Tuttavia va subito precisato che l’esclusione NON è automatica, in quanto il tatuaggio affinché possa essere considerato causa di inidoneità deve presentare determinate caratteristiche.

In pratica, in sede di accertamenti sanitari, l’amministrazione banditrice, effettuando un accertamento tecnico-discrezionale, rileva se quello specifico tatuaggio possegga o meno determinate caratteristiche tali da causare la non idoneità del candidato.

Ovviamente i fattori sui quali si basa tale accertamento sono la forma, le dimensioni e la posizione del tatuaggio sul corpo del candidato. A ciò si aggiunga il valore simbolico che il tatuaggio può trasmettere (es. un tatuaggio riproducente una svastica potrebbe essere considerato causa di esclusione anche se si trova sotto la pianta del piede) . La valutazione contestuale di tutti questi fattori da parte della commissione medica può dar luogo ad un giudizio di non idoneità.

Le norme che disciplinano i criteri di ammissione dei tatuaggi sono finalizzate:

  • alla tutela e alla salvaguardia dell’uniforme e in generale all’onorabilità del Corpo per il quale si concorre;
  • ad evitare, negli scenari operativi dove è necessario l’anonimato, che gli appartenenti al Corpo possano essere facilmente riconoscibili;
  • ad evitare, nelle missioni all’estero, di ingenerare un senso di diffidenza/discredito da parte di appartenenti ad altri Paesi che, per motivazioni religiose o culturali, disapprovino la pratica dei tatuaggi.

Riepilogando dunque, e parafrasando la giurisprudenza in merito, “la presenza di un tatuaggio non può costituire causa automatica di esclusione dal concorso per non idoneità, essendo necessario che tale alterazione acquisita della cute rivesta carattere ‘rilevante’ e che sia idonea a compromettere il decoro della persona e dell’uniforme, con conseguente onere per l’amministrazione di specificare, con adeguata motivazione, le ragioni in base alle quali la presenza di un tatuaggio possa assurgere a causa di non idoneità all’arruolamento, avuto riguardo ai precisi parametri di valutazione indicati nella normativa di riferimento” (Tribunale Amministrativo del Lazio – Sezione Seconda, sentenza 32617 del 30 settembre 2010).

Tatuaggi concorsi forze armate – Tutto ciò che ti occorre sapere

Quali tatuaggi sono vietati?

Di regola sono vietati

  • i tatuaggi visibili con ogni tipo di uniforme;
  • i tatuaggi posti su qualsiasi parte del corpo:
    • che abbiano contenuti osceni 3 con riferimenti sessuali 4,  razzisti  o di discriminazione religiosa 5;
    • o che comunque possano portare discredito alle istituzioni della Repubblica Italiana ed alle Forze Armate 6 
  • i tatuaggi costituenti indizio di personalità “abnorme”, in tal caso da accertare attraverso un consulto psichiatrico e mediante appropriati test psicodiagnostici. 

Anche i piercing possono essere causa di esclusione?

Si di regola è vietato apporre i piercing su qualsiasi parte del corpo.

Dopo essere stato escluso, posso rimuovere il tatuaggio e richiedere la riammissione?

Ovviamente no, in quanto il giudizio della commissione è di natura storica, soggetto alla regola tempus regit actum ed al principio di par condicio che si impone alla procedura concorsuale come limite (anche temporale) agli accertamenti di idoneità dei candidati.

Tanto è vero che di regola nell’ambito degli accertamenti sanitari, in caso di riscontro di tatuaggi viene acquisita documentazione fotografica, in quanto il giudizio della commissione si base su quel determinato tatuaggio posseduto in quel preciso momento.

Ovviamente dopo aver rimosso il tatuaggio potrai partecipare al successivo concorso dove in sede di accertamenti sanitari chiaramente non avrai problemi in tal senso.

Se non ritengo plausibili le motivazioni addotte nel mio provvedimento di esclusione, posso presentare ricorso?

Certo. Il candidato, qualora reputi errata la valutazione della commissione, può presentare ricorso nel termine di trenta giorni dalla data in cui ha ricevuto la notifica del provvedimento di inidoneità.

E’ ovvio che il ricorso va adeguatamente motivato.

E’ necessario dunque l’ausilio di un avvocato specializzato nel settore dei concorsi pubblici che sappia individuare con precisione i vizi intrinseci del provvedimento impugnato.

  1. Esercito Italiano, Marina Militare, Aeronautica Militare
  2. Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Guardia di Finanza, Polizia Municipale, Corpo Forestale dello Stato compresi anche i Vigili del Fuoco anche se non sono una forza armata
  3. I tatuaggi osceni sono da considerarsi quelli che, secondo il comune sentimento, offendono il pudore, la decenza,  il decorso e la convenienza ovvero risultino ripugnanti e volgari. In tale categoria sono da annoverarsi i tatuaggi con incitamenti lussuriosi e contenuti libidinosi o anomali
  4. I tatuaggi con riferimenti sessuali sono quelli che oltre ad avere contenuti lussuriosi, libidinosi o amorali, tendono a discriminare gli individui sulla base delle tendenza sessuali
  5. I tatuaggi razzisti o di discriminazione religiosa sono da considerarsi quelli che tendono ad esaltare una razza o una religione, ovvero esprimono discredito o intolleranza verso persone in base alla razza, all’etnia, all’origine nazionale, al sesso o alla religione professata
  6. I tatuaggi che possono portare discredito alle Istituzioni dell Stato ed alle Forze Armate comprendono una vasta casistica. Oltre a quelli palesemente in opposizione alla Costituzione o alle leggi dello Stato Italiano, vi sono i tatuaggi che fanno riferimento ovvero identificano l’appartenenza a gruppi politici, ad associazioni criminali o a delinquere, incitano alla violenza e all’odio ovvero alla negazione dei diritti individuali o ancora sono in opposizione ai principi cui si ispira la Repubblica italiana

39 Commenti

  1. Salve….mio figlio ha un tatuaggio a tutta schiena, dal bacino alle spalle,di un leone stilizzato monocromatico. Coperto da camicia non si vede. Chiedo se potrebbe essere un problema. Grazie per la risposta

  2. Salve, ho un’ancora e una lettera tatuati sul polpaccio possono fare problemi?? La grandezza totale è di circa 10 cm,

  3. Buongiorno, ho sul braccio destro un tatuaggio di cca 10 cm, e sul avambraccio uno che parte dalla spalla e arriva al gomito, ho fatto diverse prove per coprirli con il fondotinta, e non si vedono se coperti adeguatamente. Avrei qualche possibilità di passare pur tenendoli?

  4. Salve ho un piccolo tatuaggio di circa 3 cm all’interno della caviglia, questo comporta l’esclusione?

  5. Salve, ho tatuato sulla schiena la Madonnina di Milano che, pur non essendo piccolo, con la maglietta non si vede nulla. Mi potrebbero fare storie??

  6. Ho tre tatuaggi è gli sto togliendo, mah se presento un certificato medico che gli sto togliendo secondo lei è un motivo di esclusione ??

  7. BUONGIORNO VORREI PROVARE A FARE CONCORSO PER GUARDIA DI FINANZA MA HO UNA PICCOLA PIUMA SULLA PARTE INTERNA DEL POLSO. POTREI AVERE QUALCHE POSSIBILITA’?

  8. Salve ,un tatuaggio di dimensioni occupanti gran parte della schiena e parte superiore del braccio ,nonostante possa essere coperto Dalla divisa e considerato non accettabile?

    • Tatuaggi visibili con una versione qualsiasi della divisa può essere considerato non accettabile, ma le occorre il parere di un esperto, come abbiamo spiegato nell’articolo.

    • Salve, ho tre tatuaggi visibili. Uno all’interno del braccio e due agli estremi. È motivo di esclusione? Potrei comunque coprirli con fondotinta.

  9. Salve, ho un tatuaggio nell’avabraccio
    raffigurante una rosa nera potrebbe essere idoneo?
    Potrebbe comportare l’esclusione dal concorso?

    • Occorre valutare caso per caso, ci sono diversi fattori che possono comportare l’esclusione. Non possiamo darle maggiori informazioni al riguardo.

  10. Salve io vorrei fare un tatuaggio nella parte sopra della schiena che non si vedrebbe con la divisa, comporta l’esclusione dal concorso?

  11. Ho un tatuaggio sul polso che indica la data di nascita di mio nonno e uno sull’avambraccio un ancora questi tatuaggi potrebbero comporterebbe l’ingresso nelle forze armate?

  12. Salve . Ho un tatuaggio nel braccio destro che con la divisa penso non si veda . Posso participare al concorso? Spero di si.

  13. Salve, ho i nomi della mia famiglia nell’ avambraccio non ci sono colori o ecc… Hanno una linea sottile che dite che avrò problemi per il concorso?

    • Rischi di non essere preso anche se non utilizzi il punto interrogativo nelle domande, come hai fatto in questo tuo quesito.

  14. salve… ho 6 tatuaggio, tutti coperti e che non violano nessuna delle regole e principi sopra citati.. Posso essere escluso per averne un numero “importante” ?

  15. Io ho un tatuaggio sul petto lato sx con le mie iniziali. Sono di circa 5/6 cm a lettera. Posso partecipare al concorso senza rischiare l’esusione?

    • Salve ho un tatuaggio per tutto l avambraccio con scritto: qualsiasi cosa ti renda felice vivila finchè puoi. È oggetto di scarto?

    • Anch’io ne ho uno più di uno tra cui uno nell”avambraccio, vorrei sapere se comporta l’esclusione dal concorso

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.