Concorsone Comune di Roma – 1512 posti – Aperto anche ai diplomati

Scopri come partecipare e in che modo iniziare a studiare

Tra i prossimi concorsi in arrivo vi è il Concorsone Comune di Roma annunciato dalla Sindaca Raggi, mediante il quale si darà atto a un vero e proprio ricambio generazionale tra i dipendenti dell’amministrazione capitolina.

Per ricevere una notifica quando sarà pubblicato il bando del Maxi Concorso Comune di Roma clicca qui.

Per conoscere gli altri aspiranti candidati al Concorso Comune di Roma iscriviti al relativo gruppo di studio.

Concorso Comune di Roma 2020 – Requisiti di ammissione e modalità di svolgimento

Quando sarà pubblicato il bando?

Tra fine giugno e inizio luglio 2020.

In totale quanti saranno i posti messi a disposizione?

In totale i posti saranno 1512 in tal modo suddivisi:
– 32 dirigenti amministrativi;
– 10 dirigenti tecnici;
– 20 funzionari avvocati;
– 100 funzionari amministrativi;
– 80 funzionari dei servizi educativi;
– 80 funzionari dei servizi tecnici;
– 140 assistenti sociali;
– 250 istruttori amministrativi;
– 100 istruttori dei servizi informatici e telematici;
– 200 istruttori tecnici delle costruzioni, ambiente e territorio;
– 500 istruttori di polizia locale.

Le relative assunzioni avverranno tra il 2021 e il 2022.

C’è un limite di età?

No, per nessuno dei profili è previsto un limite di età.

In particolare, il regolamento del concorso specifica che il profilo di istruttore di polizia locale NON avrà il limite di età di 36 anni.

Che titolo di studio sarà richiesto?

Per i diversi profili istruttori basterà possedere un diploma, per tutti gli altri sarà necessario possedere la laurea.

Potrò inoltrare la domanda per più profili?

Sì certo, potrai inoltrare la domanda anche per più profili, sempre se possederai i requisiti previsti dal bando.

Come sarà gestito il concorso?

Sembra che l’amministrazione capitolina si sia orientata sulla formula del “concorso unico” (come il Concorso unico di AICS Ministero dell’Ambiente), gestito verosimilmente dalla Commissione Ripam per l’attuazione del progetto Formez.

Puoi trovare maggiori informazioni sulle modalità di svolgimento del concorso nel Regolamento che precede la pubblicazione dei bandi.

Il concorso rispetterà le nuove regole previste dal Decreto Rilancio?

Sicuramente il bando del concorso unico Comune di Roma 2020 prevederà il rispetto delle nuove regole per i concorsi pubblici previste dal Decreto Rilancio. Pertanto:
– la prova preselettiva e le prove scritte saranno decentrate e con modalità informatiche;
– la prova orale potrà essere in videoconferenza;
– nella preselettiva ci potranno essere anche i quiz situazionali per l’accertamento delle soft skills;
– per partecipare sarà necessario possedere una PEC;
– il termine di partecipazione al concorso scadrà solo 15 giorni dopo la pubblicazione del bando (e non 30).

Cosa sono i Test Situazionali e le Soft Skills?

Se non sai cosa sono le Soft Skills e come sono strutturati i Test Situazionali, leggi subito la nostra guida!

Come potrà essere la prova preselettiva?

La prova preselettive potrebbe essere unica per tutti i profili, e dovrebbe consistere, come avviene nei concorsi RIPAM, nella somministrazione di quesiti a risposta a scelta multipla, tesi a verificare:

– la capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale (c.d. Logica Formez)

-nonché, eventualmente, la conoscenza delle materie espressamente previste per le prove scritte.

Per la prova preselettiva sarà pubblicata una banca dati?

No, non è prevista, visto che il concorso potrebbe anche essere gestito dalla Commissione Ripam.

Quando sarà svolta la prova preselettiva?

Al momento si prevede che la prova preselettiva sarà svolta nel mese di Novembre.

Le prove scritte invece come saranno articolate?

Relativamente alle prove scritte per l’accesso ai profili dal diplomato, il bando di concorso potrà prevedere la somministrazione di domande a risposta a scelta multipla, tese ad accertare le specifiche competenze del profilo professionale oggetto di selezione, in relazione alle materie previste dal bando stesso, nonché le specifiche attitudini del candidato espressamente riferite al profilo professionale messo a concorso.

Per le prove scritte relative all’accesso ai profili per laureati, il bando di concorso potrà prevedere che gli accertamenti conoscitivi e attitudinali delle due prove scritte possano essere accorpati in un’unica prova scritta articolata nella somministrazione di domande a risposta a scelta multipla, tese ad accertare le specifiche conoscenze del profilo professionale oggetto di selezione, in relazione alle materie previste dal bando stesso, nonché le specifiche capacità organizzative e competenze attitudinali, mediante la redazione di un elaborato a carattere pratico applicativo o nella soluzione di uno o più casi, con l’individuazione dell’opportuno percorso operativo inquadrato nel contesto teorico di riferimento, relativo ad una o più materie d’esame.

Per i profili tecnici, l’Amministrazione si riserva lo svolgimento di prove pratiche in aggiunta a quelle scritte o in sostituzione delle medesime.

Ci saranno prove fisiche per gli istruttori di polizia locale?

Sì, il regolamento del concorso indica che non è previsto il limite di età di 36 anni per questo profilo ma è prevista una prova fisica, da espletare prima di quella orale.

Inoltre, le modalità di svolgimento della prova fisica saranno stabilite dal bando ufficiale.

Dal concorso saranno assunti solo i vincitori?

Assolutamente no!

È lo stesso assessore capitolino al Personale, Antonio De Santis ad affermare al riguardo che “chiaramente aumenteranno e le graduatorie si potranno scorrere garantendo continuità e maggior respiro agli enti locali, grazie alla modifica della normativa da parte della ministra Dadone che ha eliminato la possibilità di assunzione dei soli vincitori prevista dalla ex ministra Bongiorno. Questo concorso sarà un serbatoio da cui attingere per diversi anni”.

Ci saranno nuove figure professionali da selezionare tramite il Concorso?

Sì, tramite i Concorsi Comune di Roma saranno introdotte due nuove figure professionali, ovvero:

Istruttore Servizi Informatici e Telematici, posizione aperta ai diplomati, che ha il compito di contribuire a modernizzare e digitalizzare le pubbliche amministrazioni;

Funzionario Servizi Tecnici, posizione aperta ai laureati, che avrà il compito di irrobustire la programmazione e la progettazione delle opere pubbliche, di riqualificazione urbana e ambientale.

Quando potrò inoltrare la domanda?

Dopo la pubblicazione del bando sulla gazzetta ufficiale attraverso la pagina ufficiale dei concorsi Comune di Roma.

Come posso essere avvisato quando sarà pubblicato il bando?

Per ricevere una notifica su Messenger quando sarà pubblicato il bando clicca qui.

Come posso conoscere gli altri candidati?

Per conoscere gli altri candidati iscriviti al relativo gruppo di studio.

Concorsi Comune di Roma 2020 – Come iniziare a studiare

Dato che è molto probabile che il concorso venga gestito dalla Commissione Ripam per l’attuazione del progetto FORMEZ, ti conviene iniziare a studiare la c.d. Logica FORMEZ/RIPAM utilizzando tre strumenti didattici:

Simulatore quiz

Sul nostro simulatore quiz, utilizza il percorso formativo Logica (FORMEZ).

Ti ricordiamo che il nostro simulatore, oltre a essere accessibile via web, è scaricabile dagli store Google, Apple e Huawei!

Corso Online

Nel corso della prova preselettiva, dato il poco tempo a disposizione, è fondamentale riuscire a risolvere con celerità i quiz di logica RIPAM/FORMEZ contenuti nel questionario.

A tal fine, ti consigliamo d’iscriverti al nostro corso online di Logica FORMEZ RIPAM

Manuali Concorsi Comune di Roma

Infine sono in fase di pubblicazioni i Manuali Edizioni Simone per il Concorso Comune di Roma 2020.

Manuali Concorso Comune di Roma

Di seguito i manuali editi dalla Edizioni Simone per i Concorsi Comune di Roma 2020.

85 Commenti

  1. Dove necessario, bisogna avere una laurea italiana o va bene anche da università estere (all’interno della EU)? Se non va bene il diploma estero, si può partecipare una volta richiesta l’equipollenza presso un’università italiana?

  2. Scusate per la preparazione alla preselettiva il testo suggerito,che veniva se non erro menzionato in un vostro articolo che non trovo piu’,è il seguente: 1700 quiz attitudinali RIPAM edito Simone? grazie per l’eventuale risposta

    • È un testo adatto ai quesiti dei concorsi RIPAM che può andare bene per questo concorso, ma consigliamo uno dei manuali specifici in preparazione

  3. In merito al concorso per i dirigenti servono specifici titoli di studio e/o esperienza pregressa nella pubblica amministrazione?

  4. Mi sono iscritto regolarmente e pagato la quota ma non ho ricevuto la mail per fare la preselezione, faccio ancora in tempo?

    • Non dovrebbero esserci limiti di età e ovviamente si può partecipare anche se non si è residenti a Roma

  5. Buongiorno, gentilmente si possono avere informazioni sui requisiti necessari per partecipare? Grazie. Cordiali Saluti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.