Concorsi Finanza

Concorsi Guardia di Finanza 2024: in questa pagina è riportato l’elenco, costantemente aggiornato, dei bandi GdF 2024 pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, sul portale inPA e sul sito Istituzionale. Inoltre, puoi leggere qual è il ruolo della Guardia di Finanza, quali sono i ruoli e le modalità di ingresso attraverso i concorsi pubblici.

I Concorsi Finanza sono banditi annualmente: per questo motivo, anche se in questa pagina non dovessi trovare concorsi aperti, ti consigliamo di leggere ugualmente la guida relativa al concorso che ti interessa per conoscerne i requisiti di ammissione e modalità di svolgimento della selezione, nonché in che modo puoi iniziare a studiare in attesa del nuovo bando.

Per ricevere dal nostro ChatBot aggiornamenti costanti su tale tipologia di concorsi clicca qui.

Ricorco che per affrontare lo studio di tale tipologia di concorsi avrai bisogno del simulatore quiz, dei corsi online di preparazione per concorsi pubblici e dei manuali.

Se ti interessano anche altre tipologia di concorsi puoi ricercarli in Concorsi in scadenza.

Concorsi GDF non scaduti – Tutti i bandi ancora aperti

Di seguito l’elenco dei bandi ancora aperti, per i quali puoi ancora inoltrare la tua domanda di partecipazione.

Ricorda che puoi filtrare l’elenco in base alle tue esigenze utilizzando i filtri presenti sull’intestazione.

Profilo

Area Geografica

Settore

Titolo

Applica filtri

Resetta filtri

Primo Piano02feb10:2002mar12:0012 posti di Tenenti per il corpo della Guardia di Finanza

Concorsi Finanza – Come entrare nella Guardia di Finanza tramite Concorso Pubblico

La Guardia di Finanza è un corpo di polizia economico e finanziario italiano che svolge un ruolo cruciale nella tutela dell’ordine economico e finanziario del paese. Con una storia che affonda le radici nell’Italia unita, questo corpo si occupa di contrastare la criminalità economica e finanziaria, promuovere la legalità fiscale e contribuire alla sicurezza interna ed esterna dello Stato.

Di cosa si occupa la Guardia di Finanza?

Le competenze della Guardia di Finanza sono molteplici e variegate, spaziando dalla lotta contro l’evasione fiscale e il contrabbando alla prevenzione e repressione dei reati in ambito economico e finanziario. Inoltre, questo corpo svolge un ruolo fondamentale nel controllo del territorio per quanto riguarda il rispetto delle norme relative ai tributi e alle imposte, operando in stretta collaborazione con altre agenzie nazionali ed internazionali.

Come entrare nella Guardia di Finanza

Per entrare a far parte della Guardia di Finanza è necessario vincere uno dei vari Concorsi Pubblici, che si differenziano in base al grado che si ottiene una volta vinto il concorso.

In particolare, i principali e più importanti concorsi per Finanza sono:

  • Allievi Finanzieri;
  • Marescialli;
  • Ufficiali.

Tutti i concorsi sono periodici e vengono banditi a cadenza annuale.

Per poter entrare nei Finanzieri da civile, è richiesto il diploma di scuola secondaria di II grado (diploma di maturità); ai militari è invece richiesto il possesso della licenza media se in servizio entro il 31 Dicembre 2020.

I limiti di età variano in base al ruolo scelto:

  • Allievo Finanziere: dai 18 anni ai 23 anni (24 NON compiuti);
  • Maresciallo: dai 18 anni ai 25 anni (26 NON compiuti);
  • Ufficiale: dai 17 ai 21 anni (22 NON compiuti).

Scopri come entrare nella Guardia di Finanza attraverso i concorsi pubblici leggendo l’apposita guida dettagliata.

La struttura del Corpo della Guardia di Finanza

Il Corpo della Guardia di Finanza dipende direttamente e a tutti gli effetti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, è suddiviso in Contingente Ordinario e Contingente di Mare ed è costituito da ufficiali, sottufficiali e agenti (Appuntati e Finanzieri).

Allievi Finanzieri: ruolo e percorso di accesso

Diventare Allievo Finanziere rappresenta il primo passo per chi aspira a entrare nella Guardia di Finanza.

L’Allievo Finanziere è un candidato che ha superato le selezioni per entrare nella Guardia di Finanza e che sta seguendo un percorso di formazione per diventare Finanziere. Durante il periodo di formazione, gli allievi vengono preparati attraverso un mix di lezioni teoriche e addestramento pratico, che li doterà delle competenze necessarie per svolgere i compiti e le responsabilità affidate ai membri della Guardia di Finanza.

Gli allievi finanzieri vengono formati per svolgere diverse funzioni, che spaziano dal controllo economico e finanziario del territorio alla lotta contro l’evasione fiscale, il contrabbando, la criminalità organizzata e il finanziamento al terrorismo. Il loro ruolo è fondamentale per garantire la legalità e la sicurezza economica dello Stato, proteggendo il mercato e i cittadini da pratiche illecite.

Per diventare Allievo Finanziere, è necessario partecipare ai concorsi pubblici indetti dalla Guardia di Finanza. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a leggere la guida su Come diventare Finanziere.

Marescialli Guardia di Finanza: ruolo e percorso di accesso

Il ruolo di Maresciallo della Guardia di Finanza rappresenta una posizione di grande responsabilità e prestigio all’interno del corpo di polizia economico-finanziario italiano.

I Marescialli della Guardia di Finanza svolgono compiti di supervisione e coordinamento delle attività di controllo economico-finanziario, lotta all’evasione fiscale, contrabbando, frodi finanziarie e altre illegalità economiche. Grazie alla loro esperienza e formazione specifica, i marescialli guidano le unità operative sul campo, garantendo l’efficacia delle operazioni e il rispetto delle leggi vigenti.

Il percorso per diventare Maresciallo della Guardia di Finanza inizia con la partecipazione a un concorso pubblico, specificamente indetto per l’accesso ai ruoli marescialli. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a leggere la guida su Come diventare Maresciallo Guardia di Finanza.

Ufficiali Guardia di Finanza: ruolo e percorso di accesso

La carriera di Ufficiale della Guardia di Finanza rappresenta un traguardo ambito per molti, offrendo la possibilità di ricoprire ruoli di comando e responsabilità in uno dei corpi di polizia economico-finanziaria più prestigiosi d’Italia.

Gli Ufficiali della Guardia di Finanza hanno il compito di dirigere le operazioni e le strategie di indagine economico-finanziaria, coordinando le attività di prevenzione e repressione delle violazioni fiscali, del contrabbando, delle frodi finanziarie e di altre forme di criminalità economica. Il loro ruolo è cruciale per garantire l’efficienza e l’efficacia delle politiche di sicurezza economica dello Stato, contribuendo a mantenere un sistema economico equo e trasparente.

Il percorso per diventare un Ufficiale della Guardia di Finanza inizia con la partecipazione a un concorso pubblico per l’ammissione all’Accademia della Guardia di Finanza. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a leggere la guida su Come diventare Ufficiale Guardia di Finanza.

Quanto si guadagna nella Guardia di Finanza?

La Guardia di Finanza offre ai suoi membri non solo una carriera di significativo valore sociale e professionale, ma anche un sistema di remunerazione che comprende stipendi base accattivanti e indennità aggiuntive.

Ecco un elenco dettagliato dei guadagni, inclusivo delle indennità, per vari gradi all’interno della Guardia di Finanza:

  • Finanziere semplice: 1.561 euro + 531,70 euro di indennità = 2.092,70 euro.
  • Finanziere scelto: 1.610 euro + 563,44 euro di indennità = 2.173,44 euro.
  • Appuntato: 1.662 euro + 606,57 euro di indennità = 2.268,57 euro.
  • Appuntato scelto: da 1.730 a 1.803 euro + 662 euro di indennità = da 2.392 a 2.465 euro.
  • Vice Brigadiere: 1.732,28 euro + 728,34 euro di indennità = 2.460,62 euro.
  • Brigadiere: 1.802,76 euro + 731,77 euro di indennità = 2.534,53 euro.
  • Brigadiere Capo: 1.843,56 euro + 775,39 euro di indennità = 2.618,95 euro.
  • Maresciallo: 1.850,98 euro + 754,58 euro di indennità = 2.605,56 euro.
  • Maresciallo Ordinario: 1.943,71 euro + 779,92 euro di indennità = 2.723,63 euro.
  • Maresciallo Capo: 1.980,81 euro + 803,98 euro di indennità = 2.784,79 euro.
  • Maresciallo Maggiore: 2.040,16 euro + 840 euro di indennità = 2.880,16 euro.
  • Luogotenente: 2.129,18 euro + 849,90 euro di indennità = 2.979,08 euro.
  • Luogotenente Carica Speciale: 2.129,18 euro + 849,90 euro di indennità = 2.979,08 euro (stesso importo del Luogotenente, poiché l’indennità è identica).
  • Sottotenente: 2.029,03 euro + 825,38 euro di indennità = 2.854,41 euro.
  • Tenente: 2.195,95 euro + 859,20 euro di indennità = 3.055,15 euro.
  • Capitano: 2.233,04 euro + 868,08 euro di indennità = 3.101,12 euro.

Questi importi rappresentano il totale dello stipendio base più le indennità per i diversi gradi nella Guardia di Finanza. È importante ricordare che le cifre possono essere soggette a variazioni e aggiornamenti periodici.

Inoltre, queste retribuzioni possono essere ulteriormente incrementate da altre forme di indennità specifiche legate a particolari incarichi, missioni o condizioni di servizio.

Concorsi Finanza – Le guide

Di seguito tutte le guide relative ai Concorsi Guardia di Finanza.

Concorsi Militari – Gli altri bandi

Potrebbero interessanti anche altri concorsi militari.

Cerca il tuo concorso

Se non hai ancora trovato il concorso che stai cercando utilizza la pagina cerca il tuo concorso.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.