Concorso Avvocati INPS – 15 posti disponibili

Scopri come partecipare e in che modo puoi iniziare a studiare

Si aggiunge ai Concorsi in primo piano il nuovo Concorso Avvocati INPS, con 15 posti aperti ai candidati in possesso di una laurea.

Si tratta del terzo dei Concorsi INPS, dopo il Concorso Informatici INPS già bandito e l’imminente Concorso Consulenti per la Protezione Sociale INPS.

Concorso Avvocati INPS – Requisiti e posti disponibili

Quanti sono i posti messi a concorso?

In totale i posti disponibili sono 15, con il profilo professionale di  professionisti dell’area legale (avvocati).

Qual è il limite di età per poter partecipare?

Non è previsto alcun limite di età.

Quali sono le sedi di lavoro?

I 15 posti disponibili sono suddivisi in varie sedi di lavoro:
– 7 posti per le sedi di Foggia, Lecce, Brindisi e Taranto;
– 4 posti per le sedi di Napoli;
– 3 posti per le sedi di Caserta e Salerno;
– 1 posti per la sede di Cosenza.

Qual è il titolo di studio richiesto per partecipare?

Per partecipare, ai candidati è richiesto il possesso di una laurea magistrale o specialistica in Giurisprudenza (LMG/01 o 22/S).

In alternativa, è ammesso anche il diploma di laurea di “vecchio ordinamento” in Giurisprudenza.

Com’è articolato il concorso?

L’iter del concorso prevede:
– eventuale prova preselettiva;
– prima prova scritta;
– seconda prova scritta;
– prova orale.

Com’è strutturata la prova preselettiva?

La prova preselettiva si svolgerà solo se le domande dovessero essere più di 600, e sarà svolta tramite l’ausilio di sistemi informatici.

Inoltre, dovrebbe essere composta da un questionario a risposta multipla basato sulle seguenti materie:
– diritto costituzionale e diritto dell’Unione Europea;
– diritto amministrativo;
– procedura penale e diritto penale;
– procedura civile e diritto civile;
– diritto del lavoro e legislazione sociale.

Sarà pubblicata una banca dati per la prova preselettiva?

Nel bando non viene specificato.

Qualora dovesse essere pubblicata, sarà resa immediatamente disponibile sul simulatore quiz di Concorsando.it.

Cosa prevede la prima prova scritta?

La prima prova scritta consisterà nello svolgimento di un parere motivato in materia di diritto amministrativo.

Inoltre, la prova verrà superata con un punteggio minimo di 21/30.

Com’è articolato il concorso dopo la prima prova scritta?

La seconda prova scritta consisterà nello svolgimento di un parere motivato o atto defensionale basato su uno dei seguenti argomenti:
– diritto civile e diritto processuale civile;
– diritto del lavoro e/o legislazione sociale.

Inoltre, anche questa prova verrà superata con un punteggio minimo di 21/30.

Quali sono gli argomenti della prova orale?

Oltre ad essere basata sulle materie indicate in precedenza per le prove scritte, la prova orale dovrebbe essere basata sull’ordinamento e organizzazione dell’INPS.

Inoltre, sarà sicuramente previsto l’accertamento della conoscenza della lingua inglese.

Come si inoltra la domanda?

È possibile inoltrare la domanda esclusivamente online, tramite il portale dedicato sul sito dell’INPS.

Inoltre, è possibile inviare la domanda soltanto mediante l’utilizzo di PIN INPS, SPID o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Infine, ti invitiamo a leggere attentamente il bando prima di inoltrare la domanda.

Entro quale data è possibile inoltrare la domanda?

È possibile inoltrare la propria domanda di partecipazione entro il 27 Dicembre 2020.

Cos’è lo SPID e come si può ottenere?

Lo SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è un servizio sempre più utilizzato e richiesto per la partecipazione ai Concorsi Pubblici. Se non sai come ottenerlo, leggi subito la nostra guida!

Cos’è il PIN INPS e come si può ottenere?

In mancanza di SPID o CNS si potrà presentare la domanda di partecipazione con il PIN INPS, che è già possibile ottenere in quanto è un codice alfanumerico grazie al quale si può usufruire di tutti i servizi INPS anche online.

La procedura per ottenerlo è molto semplice, bisogna:
– collegarsi al portale per la richiesta PIN INPS;
– inserire il codice fiscale, i dati anagrafici, l’indirizzo di residenza ed un numero di telefono;
– una volta verificato l’indirizzo, la prima parte del PIN sarà inviata via email o SMS (in base alla modalità che l’utente ha indicato in fase di registrazione), la seconda parte sarà inviata per posta alla residenza.

Se dovessero esserci problemi in fase di verifica, un operatore INPS contatterà l’utente per fornirgli assistenza.

Concorso Avvocati INPS – Come iniziare a studiare

Simulatore Quiz

Se hai intenzione di partecipare al Concorso Avvocati INPS, ti conviene esercitarti fin da subito utilizzando il nostro simulatore quiz.

Per esercitarti fin da subito, puoi utilizzare la funzione materie del nostro simulatore: ti basta aggiungere tutti gli argomenti della prova preselettiva.

Infine, qualora dovesse essere pubblicata una banca dati per la prova preselettiva, verrà subito aggiunta al simulatore!

Corso Online 9000ABCD

Oltre all’utilizzo del Simulatore, ti consigliamo di iscriverti al nostro Corso Online 9000abcd, che rappresenta uno strumento molto utile per la preparazione al concorso.

Se dovesse essere pubblicata una banca dati, avrai pochi giorni per memorizzarla tutta.

Dato che sarà necessario un enorme “sforzo mentale” per assimilare tutto, se non utilizzi il giusto metodo di apprendimento rischi di mandare in fumo l’impegno messo.

È per questo motivo che ti consigliamo vivamente di iscriviti a 9000ABCD, l’unico video corso in Italia che insegna come memorizzare le banche dati dei concorsi pubblici.

Si tratta di un metodo innovativo nato da poco, ma già utilizzato con successo da migliaia di persone!

Se ti iscrivi fin da subito a 9000ABCD potrai sfruttare il tempo che hai disposizione, prima dell’eventuale pubblicazione della banca dati, per acquisire un metodo di studio innovativo, che ti consentirà di memorizzare con facilità tutti i quesiti ufficiali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.