Concorso INPS Dirigenti Informatici a Roma – Come studiare per le prove

Scopri in che modo puoi iniziare a studiare

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Concorso-INPS-Dirigenti-Informatici-2024-7-posti-per-laureati-1-678x381.png

Dopo la chiusura delle domande di partecipazione il 13 Maggio 2024, si attendono sviluppi in merito allo svolgimento delle prove del Concorso INPS Dirigenti Informatici ( il quale ricordiamo prevedere 7 posti nella sede di Roma).

Gli ultimi aggiornamenti risalgono al 15 Aprile 2024, data in cui la dott.ssa Valeria Careri è stata nominata Responsabile del procedimento e al 19 Aprile 17 aprile 2024 in cui è stato corretto un mero refuso presente nella sezione “Requisiti specifici” del format di compilazione della domanda.

Prima di mostrarti come studiare le materie indicate nel bando, ci preme evidenziarti che per ricevere dal nostro ChatBot Telegram sui futuri aggiornamenti dei Concorsi e assunzioni nell’INPS per informatici ti basta cliccare qui, mentre per conoscere gli altri candidati puoi invece iscriverti al gruppo Facebook o al gruppo Telegram.

Inoltre potresti essere interessato al bando in uscita per assistenti nell’INPS.

Se il Concorso INPS Dirigenti Informatici non è tra quelli che ti interessano, puoi sempre dare un’occhiata agli altri Concorsi nell’INPS o agli altri concorsi pubblici.


Come funziona il Concorso INPS Dirigenti Informatici

Posti, profili disponibili e dettagli

Quanti sono i posti a disposizione?

I posti disponibili sono 7.

Quali sono le responsabilità e le competenze richieste al dirigente informatico nell’ambito dei sistemi ICT dell’INPS?

l dirigente informatico selezionato tramite il concorso INPS 2024 opererà all’interno dei sistemi strategici e operativi ICT dell’istituto, avendo un ruolo cruciale nella gestione e nell’evoluzione del sistema informativo dell’INPS. Questa posizione richiede una stretta collaborazione con le funzioni amministrative e informatiche della Direzione Generale.

Le principali responsabilità includono assicurare la corretta funzionalità, sicurezza, e l’aggiornamento continuo dei sistemi informatici per supportare efficacemente l’organizzazione.

Qual è la sede di servizio prevista?

La sede di servizio è la Direzione Generale dell’I.N.P.S., situata in via Ciro il Grande 21, a Roma.

I posti sono a tempo indeterminato?

Sì.

Come è articolato: prove e materie da studiare

Come si articola il concorso?

La procedura concorsuale si articola nella valutazione dei titoli, nonché in due prove scritte e una prova orale. Potrebbe inoltre essere prevista una preselezione.

La Commissione esaminatrice dispone, complessivamente, di 372 punti, così ripartiti:
– 72 punti per i titoli;
– 300 punti per le prove d’esame.

I punti per le prove d’esame sono così ripartiti:
a) 100 punti per la prima prova scritta;
b) 100 punti per la seconda prova scritta;
c) 100 punti per la prova orale.

Le prove d’esame sono dirette all’accertamento del possesso di conoscenze tecnicoinformatiche, nonché alla valutazione delle competenze, capacità, attitudini e motivazioni individuali connesse alla posizione per cui si concorre.

In cosa consiste la prova preselettiva?

Nel caso in cui il concorso INPS Dirigenti Informatici riceva più di 700 domande, l’INPS attuerà una fase di preselezione per gestire efficacemente il numero elevato di candidati.

Questa preselezione consiste in un test di 60 minuti composto da 60 quesiti a risposta multipla, suddivisi in tre categorie:

– 15 quesiti per valutare le abilità logiche, matematiche, numeriche, deduttive e di ragionamento;
– 15 quesiti per verificare le competenze specificate nell’articolo 2 del bando;
– e 30 quesiti per accertare le conoscenze nelle materie indicate all’articolo 8, comma 2, del bando.

L’esecuzione della preselezione potrebbe essere delegata a enti qualificati, pubblici o privati, e avverrà utilizzando strumenti informatici e digitali. I criteri e le modalità di svolgimento della prova saranno definiti dalla Commissione esaminatrice e comunicati ai candidati in anticipo.

Alle prove scritte sono ammessi a partecipare i concorrenti che avranno il punteggio maggiore, in numero multiplo pari a 30 volte i posti messi a concorso.

Come sono strutturate le prove scritte?

Le prove scritte del concorso INPS Dirigenti Informatici sono strutturate per valutare in modo approfondito sia la conoscenza teorica che l’abilità applicativa e operativa dei candidati.

La prima prova scritta, di carattere teorico, richiede ai candidati di elaborare testi o risposte sintetiche a quesiti teorici che coprono un’ampia gamma di argomenti cruciali per un dirigente informatico. Questi argomenti includono l’automazione dei processi amministrativi secondo le norme vigenti, l’e-Government e le tecnologie innovative per la pubblica amministrazione, le metodologie e le tecnologie per la sicurezza informatica, il diritto all’accesso e la riservatezza dei dati, le piattaforme di interoperabilità della PA, i sistemi di Intelligenza Artificiale, la progettazione e sviluppo di servizi IT, la progettazione di sistemi informativi, e le basi di dati e sistemi di business intelligence.

La seconda prova scritta, di tipo pratico e in-basket, consiste nella simulazione di scenari di lavoro realistici dove i candidati devono gestire una serie di documenti, identificare problemi, stabilire priorità, organizzare attività e motivare le decisioni prese, tutto ciò basato sulle materie trattate nella prima prova. Questa prova mira a testare le competenze pratiche necessarie per esercitare il ruolo dirigenziale all’interno di un contesto organizzativo.

Le prove scritte sono valutate in centesimi e si intendono superate con un punteggio non inferiore a 70/100.

In cosa consiste la prova orale?

La prova orale del concorso INPS Dirigenti Informatici è un colloquio interdisciplinare e motivazionale che mira a valutare una vasta gamma di competenze e conoscenze.

Oltre alle materie trattate nelle prove scritte, il colloquio orale copre ulteriori argomenti significativi, tra cui:

– Nozioni di diritto amministrativo: comprende le regole che governano la funzione amministrativa delle entità pubbliche.
– Ordinamento del lavoro nelle amministrazioni pubbliche: riguarda le norme che regolano il rapporto di lavoro dei dipendenti pubblici.
– Principi normativi di trasparenza, anticorruzione e privacy: questi principi sono fondamentali per garantire l’etica e l’integrità nella gestione pubblica.
– Tecnologie digitali e uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione ai fini gestionali: valutazione della capacità di utilizzare le tecnologie moderne in un contesto gestionale.
– Competenze digitali per l’innovazione amministrativa e la trasformazione digitale della pubblica amministrazione: fondamentali per guidare i cambiamenti e l’innovazione all’interno delle strutture pubbliche.
– Organizzazione e funzioni INPS: conoscenza specifica dell’organizzazione per la quale si sta concorrendo.

In aggiunta, la prova orale include la verifica di:
– Conoscenza avanzata della lingua inglese: valutata attraverso la lettura, traduzione di testi e conversazione.
– Utilizzo avanzato delle piattaforme IT più diffuse: questa competenza sarà accertata anche attraverso una verifica pratica.
– Comprensione delle problematiche e delle potenzialità degli strumenti informatici: in relazione ai processi comunicativi in rete, all’organizzazione e gestione delle risorse e all’efficienza degli uffici e dei servizi.

Durante il colloquio, sarà inoltre valutata la capacità del candidato di assumere responsabilità dirigenziali, in linea con le competenze descritte nell’articolo 2 del bando. I candidati dovranno ottenere un punteggio minimo di 70/100 per superare la prova orale, con la valutazione finale espressa in centesimi. Questo colloquio non solo testa le competenze tecniche e professionali, ma anche le abilità comunicative e decisionali cruciali per il ruolo dirigenziale.

Come vengono attribuiti i punteggi ai titoli posseduti dai candidati nel concorso INPS Dirigenti Informatici?

Nel concorso INPS Dirigenti Informatici, i titoli dei candidati sono valutati secondo specifici criteri per un massimo di 72 punti, divisi tra titoli di studio universitari e titoli di carriera e di servizio:

Titoli di studio universitari (massimo 32 punti):
– Voto di laurea (max 7 punti): 1 punto per ogni punto di voto sopra 105, più 2 punti aggiuntivi per un voto di 110 e lode.
– Master universitari di II livello (max 5 punti): 2,5 punti per ciascun master, correlato ai titoli di studio richiesti per l’ammissione.
– Diploma di specializzazione (8 punti, o 4 punti se usato come requisito di ammissione).
– Dottorato di ricerca (12 punti, o 6 punti se usato come requisito di ammissione).
I titoli di studio devono essere conseguiti presso istituzioni riconosciute o accreditate dal Ministero dell’istruzione, università e ricerca.

Titoli di carriera e di servizio (massimo 40 punti):
– Rapporti di lavoro (max 30 punti): 1,5 punti per ogni anno di servizio nelle qualifiche richieste dal bando; 3 punti per anno per servizi in qualifica dirigenziale o incarichi dirigenziali.
– Incarichi professionali (max 10 punti): 1 punto per ogni incarico formale correlato alle competenze del bando.

Questi titoli sono valutabili solo se svolti presso entità pubbliche come definite dal d.lgs. n. 165 del 2001. I servizi con rapporto di lavoro subordinato sono valutati per l’anzianità e, in caso di servizio parziale, proporzionalmente al tempo lavorato.

È previsto un periodo di prova?

Il periodo di prova per i dirigenti informatici assunti attraverso il concorso INPS 2024 ha una durata di sei mesi di effettivo servizio. Questo periodo inizia dalla data di assunzione in servizio e serve a valutare l’adeguatezza del dirigente alle responsabilità del ruolo assegnato, conformemente alle norme del vigente contratto collettivo di lavoro.

Una volta che il periodo di prova di sei mesi è trascorso senza che il rapporto di lavoro sia stato risolto, il dirigente è considerato confermato in servizio. A seguito della conferma, il dirigente acquisisce l’anzianità a tutti gli effetti a partire dal giorno dell’assunzione.

Come viene formulata la graduatoria finale del concorso INPS Dirigenti Informatici e quali sono le sue implicazioni?

Al termine delle prove del concorso INPS Dirigenti Informatici, la Commissione elabora la graduatoria basandosi sul punteggio complessivo ottenuto da ciascun candidato. Questo punteggio è la somma dei voti ottenuti nelle due prove scritte, il voto della prova orale e il punteggio derivante dalla valutazione dei titoli, per un massimo possibile di 372 punti.

Dove scaricare il bando e trovare gli aggiornamenti

Dove trovo il bando?

Leggi con attenzione il bando e qualsiasi altra comunicazione riportata sulla pagina ufficiale.

Quali sono gli ultimi aggiornamenti sul concorso?

Gli ultimi aggiornamenti (consultabili direttamente da questa pagina) sul concorso sono:

– 15 Aprile 2024: Ai sensi dell’art. 15 del bando di concorso si comunica che la dott.ssa Valeria Careri è stata nominata Responsabile del procedimento.
– 17 Aprile 2024: Si comunica che in data 17 aprile 2024 è stato corretto un mero refuso presente nella sezione “Requisiti specifici” del format di compilazione della domanda.

Al riguardo si richiamano di seguito i requisiti per l’ammissione previsti dall’art. 3, comma 1, lett. a), prima alinea, del bando di concorso: “essere dipendenti di ruolo delle pubbliche amministrazioni, muniti di laurea, che abbiano compiuto almeno cinque anni di servizio o, se in possesso del dottorato di ricerca o del diploma di specializzazione conseguito presso le scuole di specializzazione individuate con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di concerto con il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, n. 80 del 27 aprile 2018 almeno tre anni di servizio, svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del dottorato di ricerca o del diploma di laurea. Per i dipendenti delle amministrazioni statali reclutati a seguito dicorso-concorso, il periodo di servizio è ridotto a quattro anni”.

Come prepararsi per le prove: Quiz, Corsi e Manuale

Simulatore Quiz

Se hai intenzione di partecipare al Concorso INPS Dirigenti Informatici, avrai sicuramente bisogno del simulatore quiz.

Puoi esercitarti fin da subito utilizzando la banca dati di esercitazione presente sul simulatore: comprensiva di tutte le materie previste dalle prove.

Banca dati non ufficiale per il Concorso da 7 posti per Dirigenti Informatici INPS.

Corsi Online

Per prepararti al Concorso INPS Dirigenti Informatici, oltre ad utilizzare il simulatore e i manuali, puoi fruire dei corsi di preparazione online presenti su Academy, la nostra piattaforma a distanza tutto incluso.

Manuale

Per avere una preparazione completa sulle materie indicate nel bando ti consigliamo inoltre il Manuale per i Concorsi INPS:

Manuale Concorsi INPS 2023 – Vari Profili Materie Comuni

Manuale Concorsi INPS 2023 – Vari Profili Materie Comuni

€ 35€ 33,25
Tag: INPS

Manuale con le materie comuni – Teoria e Quiz – Diritto del lavoro – Legislazione sociale – Diritto amministrativo – Contabilità pubblica – Informatica e lingua Inglese (quiz nel software) – Software online – Con Espansioni online

Altre informazioni →

Altri concorsi in primo piano

Oltre al Concorso INPS Dirigenti Informatici ti potrebbero interessare anche i concorsi in scadenza.

Cerca il tuo concorso

Se non hai ancora trovato il concorso che stai cercando utilizza la pagina cerca il tuo concorso.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.