Concorsi Comune di Torino – 1000 posti in arrivo

Scopri tutti i dettagli

Concorsi Comune di Torino

Nuove aggiunte ai prossimi Concorsi Pubblici in uscita: sono attesi a breve i primi bandi per i nuovi Concorsi Comune di Torino, con i primi 1000 posti totali in arrivo, di cui 350 previsti per il 2021.

Concorsi Comune di Torino – Quanti sono i posti, quali sono i profili e i requisiti

Qual è la fonte dei nuovi Concorsi Comune di Torino?

L’arrivo dei nuovi concorsi è stato annunciato con il Piano di Assunzioni triennale del Comune di Torino.

Quanti saranno i posti a disposizione?

I posti totali previsti sono 1000, divisi tra vari profili.

In particolare, sono previsti:
– 350 posti per il 2021;
– 350 posti per il 2022;
– 300 posti per il 2023.

Quali sono i profili?

Il comunicato stampa del Comune di Torino fa riferimento ai profili di:
– Istruttori Direttivi;
– Funzionari.

Tuttavia, per informazioni più precise riguardanti il settore di appartenenza è necessario attendere l’uscita del bando.

Quale titolo di studio bisognerà possedere per partecipare?

Per partecipare ai Concorsi Comune di Torino 2021 è necessario il possesso di una Laurea.

Inoltre, nel bando ci saranno maggiori informazioni sulle lauree ammesse.

Ci sarà un limite di età?

Sì, nel comunicato stampa viene affermato chiaramente che i concorsi saranno aperti a “1000 giovani laureati di età inferiore ai 32 anni”.

Il limite di età, quindi, è fissato a 32 anni NON compiuti.

In cosa consisteranno le prove?

Per informazioni riguardanti le prove è necessario aspettare l’uscita dei bandi dei concorsi.

Tuttavia, è lecito aspettarsi un iter simile ai nuovi Concorsi e Assunzioni Recovery Plan, quindi con:
– selezione per soli titoli;
– concorso per titoli e colloquio.

I posti saranno a tempo determinato?

Sì, i posti saranno a tempo determinato: nello specifico, è previsto un contratto iniziale di Formazione e Lavoro di 24 mesi.

Inoltre, tutti i neoassunti dovranno svolgere un periodo obbligatorio di formazione non inferiore a 130 ore complessive.

Quando saranno pubblicati i bandi?

Il provvedimento, che prevede l’avviamento della prima tranche di assunzioni a partire dal mese di Luglio 2021, è stato approvato dalla Giunta Comunale venerdì 12 Marzo.

Come si inoltrerà la domanda?

Per istruzioni su come inoltrare la domanda è necessario attendere l’uscita del bando in Gazzetta Ufficiale.

11 Commenti

  1. Scusate, ma non era illegale fissare un limite di età nelle procedure di reclutamento tramite concorso pubblico? …poi mi venite a dire che non siamo la Repubblica delle Banane??…magari lo fossimo…sarebbe già qualcosa…classe politica indegna…veramente da volta stomaco…non vedo l’ora che ci si possa muovere oltre i confini…meglio fare il cameriere altrove che vivere in questo paese di me..a.

    • Infatti lo trovo incostituzionale fissare un limite d’età e poi senza prove d’esame. Devono essere aperti a tutti

    • E’ veramente una vergogna. Siamo diventati il paese dei coglioni. sembra che debbano lavorare solo i giovani. Che schifo !!!

  2. Ma é legale il limite di età a 32 anni per un concorso pubblico di Istruttore direttivo? Non mi sembra molto legale come cosa.

  3. Buongiorno,
    come mai non riesco a trovare nelle simulazioni attive, il concorso per 100 istruttori amministrativi, bandito dal comune di Torino?
    Grazie
    Grazie

    • La simulazione è ancora attiva, semplicemente non è più presente tra gli ultimi inseriti. Può comunque trovarla effettuando una ricerca per ente e selezionando “Comune di Torino”.

  4. Io ho comprato diversi libri Simone per i concorsi nell’amministrazione locale, c’è teoria e diversi modelli di delibere, determinazioni, ecc.. Ma la PROVA TEORICO PRATICA, cioè la seconda prova scritta consiste anche nella risoluzione di casi concreti… C’È un libro Simone che spiega come vengono risolti??
    Grazie in anticipo.
    Anna

    • Quella presente adesso è una banca dati costruita in base alle materie del bando. Se dovesse essere pubblicata una ufficiale, sarà aggiunta il giorno stesso al simulatore.

    • Come specifica il bando, l’età non deve essere superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo. Ciò equivale a circa 66 anni, ovvero l’età pensionabile nel pubblico impiego.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.