In questa guida parliamo di come si può diventare Ufficiale dell’Esercito, analizzando i requisiti di ammissione e le modalità di svolgimento del relativo concorso pubblico.

Inoltre, se sei interessato a tutti gli strumenti didattici che consigliamo per la preparazione di questo concorso, leggi Come studiare per il Concorso Allievi Ufficiali Accademia Militare.

Come diventare Ufficiale Esercito – Modalità di selezione, requisiti e prove

Chi è e cosa fa un Ufficiale dell’Esercito?

Essendo un militare, il compito di un Ufficiale dell’Esercito è quello di garantire la pubblica sicurezza tramite gli incarichi e gli ambiti a cui viene assegnato.

In particolare, i ruoli del grado degli Ufficiali prevedono le funzioni con maggiori responsabilità.

La gerarchia degli Ufficiali è così ordinata:
– Sottotenente;
– Tenente;
– Capitano;
– Maggiore;
– Tenente Colonnello;
– Colonnello.

Come si diventa Ufficiale dell’Esercito?

Per diventare Ufficiale dell’Esercito è necessario vincere uno dei concorsi pubblici di accesso a questo grado.

In particolare, i concorsi che permettono di diventare Ufficiale sono:
Concorso Allievi Ufficiali Accademia Militare;
– Concorsi per Tenenti in Servizio Permanente nel Ruolo Normale;
– Concorso per Ufficiali in Servizio Permanente del Ruolo Speciale.

Inoltre, dato che gli ultimi due concorsi sono riservati al personale interno, in questa guida analizzeremo nel dettaglio l’iter del Concorso per le Accademie Militari.

Qual è il titolo di studio richiesto per diventare Ufficiale dell’Esercito?

Per poter diventare Ufficiale dell’Esercito da civile, è richiesto il possesso di un diploma.

Inoltre, è possibile partecipare anche senza il possesso del diploma, a patto che venga conseguito nell’anno scolastico già in corso alla data di pubblicazione del bando.

In breve, il concorso è aperto anche ai candidati che stanno frequentando l’ultimo anno delle scuole superiori.

C’è un limite di età per partecipare?

Per partecipare al concorso occorre aver compiuto il 17esimo anno di età e NON aver superato il giorno di compimento del 22esimo anno di età alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande.

Quali sono gli altri requisiti per diventare Ufficiale dell’Esercito?

Gli altri requisiti per partecipare, da civili, al Concorso Allievi Ufficiali dell’Esercito includono il godimento dei diritti civili e politici, aver tenuto una condotta incensurabile ed altri requisiti generali validi per tutti i concorsi.

Nel caso in cui volessi leggerli nel dettaglio, puoi consultare il bando dell’ultimo concorso che trovi nella relativa guida: Come partecipare al concorso Accademia Militare.

Quali sono le prove del Concorso da superare?

Il concorso Allievi Ufficiali Esercito Italiano prevede:
– Preselezione;
– Prova scritta di selezione culturale;
– Prova di conoscenza della lingua inglese;
– Prove di efficienza fisica;
– Accertamenti attitudinali;
– Accertamenti psicofisici;
– Prova scritta di biologia, chimica e fisica;
– Prova orale di matematica;
– Tirocinio.

Com’è strutturata la prova preselettiva?

In breve, la prova scritta è un questionario di 120 domande su materie scolastiche e di carattere logico deduttivo, così suddivise:
– 40 domande di algebra, geometria e trigonometria;
– 30 domande di storia e geografia;
– 20 domande grammatica italiana;
– 20 domande di logica (anche con grafici e diagrammi);
– 10 domande di elementi di informatica.

Inoltre, la durata della prova è di 120 minuti.

Infine, per questa prova è solitamente prevista la pubblicazione della banca dati ufficiale, che viene resa immediatamente disponibile sul Simulatore Quiz Concorsando.

In cosa consiste la prova scritta di selezione culturale?

Dopo aver superato la prova preselettiva, i candidati vengono sottoposti alla prova scritta di selezione culturale.

In breve, questa prova consiste in un test di 100 quesiti a risposta multipla così suddivisi:
– 60 di lingua italiana;
– 20 di matematica;
– 10 di cittadinanza e costituzione;
– 10 di storia dell’Esercito Italiano.

Inoltre, il tempo a disposizione per portare a termine la prova è di 100 minuti, con un punteggio minimo richiesto di 18/30.

Infine, anche per questa prova è prevista la pubblicazione di una banca dati ufficiale che viene resa immediatamente disponibile sul Simulatore Quiz Concorsando.

In cosa consiste la prova di conoscenza della lingua inglese?

Subito dopo la prova di selezione culturale, viene effettuata la prova di conoscenza della lingua inglese.

Questa prova ha una durata di 105 minuti e prevede la somministrazione di 60 quesiti a risposta multipla, basati sull’analisi di alcuni testi in lingua inglese di lunghezza variabile.

Inoltre, per questa prova non è previsto un punteggio minimo né la pubblicazione di una banca dati ufficiale.

In cosa consistono le prove di efficienza fisica?

I candidati che superano la prova scritta, sono chiamati ad effettuare le prove di efficienza fisica obbligatorie:
– sollevamento ginocchia al petto;
– piegamenti sulle braccia;
– corsa piana di 2.000 metri.

Inoltre, il candidato può aggiungere la prova facoltativa delle trazioni alla sbarra, da svolgere dopo quelle obbligatorie.

Quali sono i requisiti per superare le prove di efficienza fisica?

In base a determinati parametri per il completamento dell’esercizio, al candidato è attribuito un determinato punteggio per ogni prova.

Consulta le tabelle di seguito per maggiori informazioni sui singoli esercizi.Prove fisiche come diventare Ufficiale Esercito

Cosa sono gli accertamenti attitudinali?

Gli accertamenti attitudinali prevedono lo svolgimento di un colloquio psicoattitudinale integrato e di una serie di prove volte ad accertare il possesso dei requisiti per l’inserimento nelle Forze Armate.

Inoltre, gli accertamenti attitudinali vengono svolti nelle seguenti aree di indagine:
– adattabilità al contesto militare;
– emozionale (dimensione personale);
– relazionale (dimensione interpersonale);
– area del lavoro (dimensione produttiva/gestionale).

In cosa consistono gli accertamenti?

Gli accertamenti psicofisici sono volti al riconoscimento del possesso dell’idoneità psicofisica al servizio militare incondizionato quale Allievo Maresciallo dell’Esercito.

Per gli accertamenti psicofisici, i candidati sono sottoposti a:
– visita medica generale;
– accertamenti specialistici e di laboratorio.

Com’è strutturata la prova scritta di biologia, chimica e fisica?

La prova scritta di biologia, chimica e fisica viene svolta solo dai candidati per il Corpo Sanitario e consiste in una serie di domande a risposta aperta o multipla sul programma degli allegati ai bandi.

In cosa consiste la prova orale di matematica?

La prova orale di matematica ha una durata massima di 30 minuti e consiste nell’esposizione di tre tesi estratte dai programmi disponibili nel bando del concorso.

Inoltre, la prova si intende superata con un punteggio minimo di 18/30.

Come si svolge il tirocinio?

Durante il periodo del tirocinio i candidati vengono sottoposti a prove e accertamenti per essere valutati in numerose aree di capacità, resistenza e rendimento.

Inoltre, il tirocinio risulta superato soltanto dai concorrenti che conseguono un punteggio di almeno 18/30 in ciascuna area.

Infine, il tirocinio ha una durata compresa tra i 30 ed i 60 giorni.

Ci sono titoli preferenziali?

Sì, il concorso prevede numerosi titoli preferenziali, che possono variare ogni anno.

Se sei interessato a scoprire quali sono i titoli preferenziali richiesti nell’ultimo concorso, puoi leggere il bando che trovi nella nostra guida alla partecipazione.

Cosa succede una volta superate tutte le prove?

Se si superano con successo tutte le prove, si risulta vincitori del Concorso Allievi Ufficiali Accademia Esercito e si è ammessi a frequentare il corso formativo di due anni.

Dove si svolge il corso di formazione per Allievi Ufficiali Esercito?

Il corso di formazione per Allievi Ufficiali Esercito si svolge presso l’Accademia dell’Esercito di Modena.

Cosa succede dopo l’Accademia?

Terminato l’iter di due anni dell’Accademia, si passa alla Scuola di Applicazione di Torino per proseguire gli studi fino alla laurea.

Quali sono gli sbocchi di carriera per un Ufficiale dell’Esercito?

Terminati i percorsi di studi in Accademia, si ottiene il grado di Sottotenente. Dopo il conseguimento della laurea, invece, si passa al grado di Tenente.

Inoltre, dopo un periodo che varia dai sette ai nove anni, si può ottenere il grado di Capitano per avanzamento di anzianità.

Infine, una volta ottenuto il grado di Capitano, è possibile fare domanda per i gradi di Maggiore e Tenente Colonnello.

A quanto ammonta lo stipendio di un Ufficiale dell’Esercito?

Lo stipendio medio di un Ufficiale dell’Esercito è 2000€. 

Di seguito riportiamo un elenco dello stipendio mensile per i vari gradi di Ufficiali dell’Esercito:
– Sottotenente: 1.920€;
– Tenente: 2.150€;
– Capitano: 2.770€.

Come posso iniziare a studiare per questo concorso?

Se sei interessato a tutti gli strumenti didattici che consigliamo per la preparazione di questo concorso, leggi Come studiare per il Concorso Allievi Ufficiali Accademia Militare.

Servizio di Consulenza Test Psicoattitudinali

Devi affrontare i Test Psicoattitudinali e/o il Colloquio con lo Psicologo, e non sai cosa ti aspetta e in che modo affrontare tale prova?
Niente paura!

Un ex Ufficiale Psicologo Militare Selettore dell’Esercito Italiano, in un’apposita consulenza personalizzata, ti darà tutte le indicazioni che ti consentiranno di affrontare tale prova nel migliore dei modi.

Scopri tutti i dettagli nella pagina dedicata al nostro servizio di consulenza!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.