Come entrare in Polizia di Stato – La guida definitiva

Scopri i requisiti e i concorsi per entrare in Polizia di Stato

In questa guida ti spiegheremo come entrare nella Polizia di Stato passando in rassegna i requisiti di ammissione e le modalità di svolgimento dei vari concorsi pubblici mediante i quali è possibile entrare nel corpo.

Per ricevere dal nostro BOT aggiornamenti automatici sui Concorsi Polizia di Stato e sugli altri concorsi dello stesso settore clicca qui.

Per scoprire se ci sono concorsi ancora aperti, leggi Concorsi Polizia di Stato in scadenza.

Come entrare nella Polizia di Stato – I concorsi per entrare nel corpo

Chi è e cosa fa la Polizia di Stato?

La Polizia di Stato è una delle quattro forze di polizia italiane (le altre tre sono i Carabinieri, la Polizia Penitenziaria e la Guardia di Finanza).

La Polizia di Stato dipende direttamente dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza, per mezzo del quale il Ministero dell’Interno, che rappresenta l’Autorità Nazionale di Pubblica Sicurezza, gestisce l’ordine pubblico e la sicurezza pubblica su tutto il territorio italiano.

Chi comanda la Polizia di Stato?

Al Dipartimento della Pubblica Sicurezza è preposto un prefetto con le funzioni di Capo della Polizia – direttore generale della pubblica sicurezza.

Come sono organizzati gli ufficio della Polizia di Stato?

La Polizia di Stato è organizzata in uffici centrali e territoriali, dipendenti dal ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

A livello centrale esistono Uffici e Direzioni, che svolgono diverse attività di rilevanza generale e non locale. In particolare coordinano le strutture territoriali, fornendo loro indicazioni ed indirizzi interpretativi sull’applicazione delle normative, curano in rapporti con altri Enti o Istituzioni anche estere, elaborano strategie per dare attuazione alle direttive del Governo nelle materie di competenza.

Per quanto attiene gli ufficio territoriali della Polizia di Stato va detto che in ognuno dei capoluoghi di provincia c’è una questura, il più conosciuto tra gli uffici territoriali della Polizia di Stato.

Al suo vertice si trova il questore, autorità provinciale di pubblica sicurezza.

Normalmente in una questura ci sono due Divisioni: la Polizia anticrimine, di cui fa parte la Squadra Mobile e la Polizia amministrativa e sociale, nonché cinque uffici direttivi: l’Ufficio di gabinetto, l’Ufficio del personale, la Digos, l’Ufficio amministrativo-contabile e l’Ufficio sanitario.

La struttura interna varia comunque in base alla grandezza ed alla particolarità della città in cui si trova, infatti differenti modelli organizzativi rispondono all’esigenza di combattere forme di criminalità più complesse o radicate nel territorio.

In alcuni comuni e nei quartieri delle grandi città esistono i Commissariati, che dipendono dalle questure e ne riproducono in piccolo lo schema organizzativo interno. Sono diretti da personale appartenente al ruolo dei funzionari.

Da segnalare infine che sul territorio di competenza della questura possono essere presenti anche Posti di polizia, che si occupano principalmente di controllo del territorio e dell’accettazione delle denunce.

Come posso entrare in Polizia di Stato?

In Polizia di Stato, come per tutti le altre forze di Polizia, si accede mediante concorso pubblico.

Le qualifiche della Polizia di Stato a cui è possibile accedere mediante concorso pubblico sono:
– agente Polizia di Stato;
– vice ispettore della Polizia di Stato;
– commissario della Polizia di Stato;
– atleta delle Fiamme Oro;
– orchestrale della banda musicale della Polizia di Stato.

Esistono poi una serie di ruoli tecnici:
– agente tecnico
– vice ispettore tecnico;
– commissario tecnico,
– medico;
– medico veterinario

I concorsi per entrare nella Polizia di Stato sono aperti ai civili?

Sì, quasi tutti i concorsi per entrare in Polizia sono aperti anche ai civili.

Ogni quanto vengono banditi i concorsi per entrare in polizia?

La frequenza con cui vengono banditi i concorsi da parte della Polizia di Stato va detto, cambia a seconda della qualifica:

– il Concorso Allievi Agenti Polizia di Stato è aperiodico, quindi non vi è una data precisa di pubblicazione e viene pubblicato nel momento in cui l’Amministrazione necessita di nuovo personale in servizio in questo ruolo. Negli ultimi anni si sono susseguiti Concorsi Allievi Agenti riservati ai soli VFP (Volontari in Ferma Prefissata) e bandi aperti ai Civili;

– anche il Concorso Vice Ispettori Polizia di Stato è aperiodico, quindi non vi è una data precisa di pubblicazione e viene pubblicato nel momento in cui l’Amministrazione necessita di nuovo personale in servizio in questo ruolo.

– mentre il Concorso Commissari Polizia di Stato  negli ultimi anni il bando è stato pubblicato solitamente nel mese di Dicembre.

– infine i Concorsi per i ruoli tecnici non hanno una cadenza fissa, infatti vengono banditi soltanto quando la Polizia di Stato ha necessità di specifiche figure professionali.

Come posso essere avvisato quando la Polizia di Stato pubblica una nuovo concorso?

Semplice, per ricevere dal nostro BOT aggiornamenti automatici sui Concorsi Polizia di Stato e sugli altri concorsi dello stesso settore clicca qui.

Quali sono i requisiti per entrare nella polizia?

I requisiti per entrare in Polizia cambiano a seconda del concorso a cui si intende partecipare.

Qual è il titolo di studio richiesto per entrare nella Polizia di Stato?

Per poter entrare in Polizia da civile nei ruoli di Agente o Vice Ispettore, è richiesto il diploma di scuola secondaria di II grado (diploma di maturità).

Per entrare nel ruolo di Commissario, invece, è richiesta una laurea magistrale o specialistica.

C’è un limite di età per partecipare?

Sì, i limiti di età variano in base al ruolo scelto:
– Agenti, dai 18 anni ai 25 (26 NON compiuti);
– Vice Ispettori, dai 18 ai 31 anni (32 NON compiuti);
– Commissari, dai 18 ai 29 anni (30 NON compiuti).

Quali sono gli altri requisiti per entrare nella Polizia di Stato?

 Ai Concorsi possono partecipare concorrenti che, alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande:
– siano in possesso della cittadinanza italiana;
– godano dei diritti civili e politici;
– siano in possesso di qualità morali e di condotta ineccepibili
abbiano immunità da condanne a pena detentiva per delitti non colposi o da misure di sicurezza o prevenzione;
– non siano stati espulsi dalle forze armate o da corpi militarmente organizzati ovvero destituiti da pubblici uffici o dichiarati decaduti da un impiego statale per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
– per i candidati soggetti alla leva nati entro il 1985, siano in reola nei riguardi degli obblighi di leva e non essere stati ammessi al servizio civile in qualità di obiettori di coscienza, ovvero di non aver assolto gli obblighi di leva quali obiettori di coscienza, salvo l’aver espresso formale e irrevocabile rinuncia al suddetto status;
– siano in possesso dei requisiti di idoneità psico-fisica e attitudinale.

Ogni bando di concorso ha poi dei suoi requisiti specifici, dipendenti dal ruolo che si intende ricoprire

È vero che chi ha un tatuaggio viene giudicato non idoneo alle visite mediche per entrare in polizia?

I tatuaggi non rappresentano necessariamente una condizione che preclude l’accesso ai ruoli della Polizia di Stato. L’art. 2 comma 2, ultimo periodo del DPR 23.12.83 n. 904, modificato dal DPR 24.8.90 n. 273, prevede testualmente che: “I tatuaggi sono motivo di non idoneità quando, per la loro sede o natura, siano deturpanti o, per il loro contenuto, siano indice di personalità abnorme”. Ogni valutazione pertanto potrà essere fatta solo in sede di visita medica di idoneità.

Per approfondire leggi i tatuaggi nei concorsi delle forze di polizia.

È vero che ci ha precedenti penali non può entrare in polizia?

Sì, infatti in ogni bando concorsuale per l’arruolamento in Polizia, infatti, si legge: “i concorrenti non devono essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione della pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi e non essere stati sottoposti a misure di prevenzione” e ancora “i concorrenti devono avere tenuto condotta incensurabile e non aver posto in essere, nei confronti delle Istituzioni democratiche, comportamenti che non danno sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato“.

Quindi non è possibile partecipare ai Concorsi in Polizia di Stato non solo se si ha la fedina pena sporca, ma anche se si è sottoposti a indagini preliminari.

Sull’argomento vanno chiariti due punti:
1. se si ha la fedina penale sporca, anche ottenendo la riabilitazione non è possibile partecipare ai Concorsi in Polizia;
2.  chi ha la fedina penale pulita può partecipare ai concorsi in polizia anche se nella sua famiglia ha parenti con precedenti penali, in quanto la responsabilità penale è personale.

Come posso partecipare ai Concorsi Polizia di Stato?

Per tutti questi concorsi, la domanda di partecipazione deve essere inoltrata esclusivamente mediante procedura informatica, compilando il modulo di domanda online disponibile sul sito del ministero dell’Interno, nella sezione dedicata ai concorsi della Polizia di Stato.

Ricordo che per partecipare avrai bisogno:
– dello SPID (o della Carta d’Identità elettronica);
– di una PEC intestata a te.

Come posso conoscere nello specifico i requisiti di ammissione e le modalità di svolgimento dei singoli concorsi polizia di Stato?

Semplice leggendo le relative guide:
agente Polizia di Stato;
vice ispettore della Polizia di Stato;
commissario della Polizia di Stato;
atleta delle Fiamme Oro;
orchestrale della banda musicale della Polizia di Stato;

Concorsi per entrare in Polizia – Come iniziare a studiare

Se hai intenzione di partecipare a uno dei concorsi pubblici banditi dalla Polizia di Stato allora ti conviene iniziare a studiare fin da subito.

A tal fine ti consigliamo l’utilizzo di una serie di strumenti didattici il cui utilizzo congiunto ti garantirà un ottimo livello di preparazione.

Se vuoi subito ricevere informazioni dettagliate su come studiare per il tuo concorso in Polizia leggi la relativa guida:
Agenti di Polizia;
Vice Ispettori di Polizia
;
Commissari di Polizia
.

Come posso esercitarmi sui quiz?

Si di regola la prima prova a cui sono sottoposti i candidati dei concorsi polizia di stato consiste nella risoluzione di una questionario.

Le domande contenute in tale questionario sono estratte a sorte da una banca dati di quiz pubblicata almeno 30 giorno prima lo svolgimento delle sessioni si esame.

Le banche dati appena pubblicate sono prontamente caricate sul nostro simulatore quiz disponibile oltre che sul web, anche sugli store Apple, Google e Huwaei.

In attesa dalla banca dati ufficiale puoi comunque utilizzare già il nostro simulatore esercitandoti sulla banca dati della precedente edizione del concorso oppure sulla banca dati che nelle more la nostra redazione ha creato appositamente.

Come posso essere certo di riuscire a memorizzare l’intera banca dati?

Come detto in precedenza la maggior parte dei concorsi pubblici banditi dalla polizia di Stato prevedono un prima prova a quiz basata su una specifica banca dati.

uando sarà pubblicata la banca dati, avrai pochi giorni per memorizzarla tutta.

Per massimizzare lo studio dovrai utilizzare un metodo che ti consenta di memorizzare il maggior numero di risposte esatte nel minor tempo possibile.

A prescindere dal tuo livello culturale, in quei giorni dovrai necessariamente fare un enorme “sforzo mentale” per assimilare tutto, e se non utilizzi il giusto metodo di apprendimento rischi di mandare in fumo tutto il tuo l’impegno .

È per questo motivo che ti consigliamo vivamente d’iscriverti a 9000ABCD, l’unico video corso in Italia che ti insegna come memorizzare le banche dati dei concorsi pubblici.

Si tratta di un metodo innovativo nato da poco, ma già utilizzato con successo da migliaia di ragazzi e ragazze!

Iscrivendoti fin da subito a 9000ABCD potrai sfruttare il tempo che hai disposizione, prima dell’eventuale pubblicazione della banca dati, per acquisire un metodo di studio innovativo, che ti consentirà, una volta pubblicata, di memorizzare con facilità tutti i quesiti ufficiali.

Che manuali posso acquistare?

Uno strumento indispensabile, anche per la preparazione delle prove successive ai quiz restano i Manuali Edizioni Simone dedicati ai concorsi Polizia di Stato.

Manuale Concorso Allievi Agenti Polizia di Stato

€ 26€ 24,70

Teoria e Quiz - Software con oltre 10.000 quiz ufficiali dei precedenti concorsi

Altre informazioni →

Vice Ispettori Polizia di Stato – Manuale completo per la preparazione

€48€45,60

Manuale completo per la preparazione per i concorsi interni e i concorsi aperti agli esterni • Elementi di diritto penale • Elementi di diritto processuale penale • Nozioni di diritto costituzionale • Nozioni di diritto amministrativo • Legislazione di pubblica sicurezza • Diritto civile

Altre informazioni →

Concorso Commissari Polizia di Stato – Manuale

€ 48€ 45,60

Manuale per la preparazione alla prova preselettiva • Diritto Penale • Diritto Processuale Penale • Diritto Civile • Diritto Costituzionale • Diritto Amministrativo - SOFTWARE con i quiz ufficiali del precedente concorso

Altre informazioni →

Manuale Concorso 654 Allievi Agenti Polizia di Stato

€26€24,70

Manuale Completo per la preparazione alla prova scritta - SOFTWARE con oltre 10.000 quiz ufficiali dei precedenti concorsi

Altre informazioni →

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.