Concorso Allievi Marescialli Carabinieri 2024 – 626 posti per ispettori

Scopri come partecipare ed iniziare a studiare!

Bando per allievi marescialli nel ruolo di ispettori dell'arma dei carabinieri, sono 626 i posti.

Il bando di concorso per l’assunzione di Allievi Marescialli Carabinieri nel ruolo Ispettori è aperto! Che tu sia già un membro dell’Arma desideroso di avanzare nella tua carriera o un giovane diplomato alla ricerca di un percorso professionale di significato e dedizione, Con 626 posti disponibili per il ruolo di Ispettori, questo concorso rappresenta una delle più significative aperture nell’Arma dei Carabinieri.

Aperto a candidati di età fino a 29 anni per i militari e fino ai 26 anni per i civili, hai tempo fino al 2 Marzo 2024 per fare domanda!

Prima di mostrarti come funziona la procedura concorsuale e come studiare le materie del bando, ci preme ricordarti che per restare aggiornato sul Concorso Marescialli Carabinieri ti basta attivare le relative notifiche sul nostro ChatBot. Inoltre, per conoscere gli altri candidati puoi invece iscriverti al gruppo Facebook e/o al gruppo Telegram.

Per aumentare il tuo punteggio in graduatoria, scopri subito quali Certificazioni Linguistiche ed Informatiche puoi conseguire prima della scadenza del bando. Se invece sei interessato al concorso per bilingui allievi marescialli, leggi questa guida.

Se il Concorso Allievi Marescialli Arma dei Carabinieri non è tra quelli che ti interessano puoi sempre dare un’occhiata agli altri concorsi Carabinieri o a tutti bandi in scadenza.

, , , , , ,

Cosa prevede il Concorso per ispettori allievi marescialli carabinieri

Posti disponibili

Quanti sono i posti?

Sono 626, come Allievi Marescialli del ruolo Ispettori dell’Arma dei Carabinieri.

È stato inoltre comunicato nel bando che, con successivo decreto sarà indetto il concorso per l’ammissione al 14° corso triennale di 24 Allievi Marescialli riservato, ai candidati in possesso dell’attestato di bilinguismo riferito a livello non inferiore al diploma di istruzione secondaria di secondo grado per il successivo impiego presso Reparti/Enti situati nella provincia di Bolzano o aventi competenza regionale.

Di questi, 26 è il numero dei vincitori del concorso da formare nella specializzazione in materia di tutela forestale, ambientale e agroalimentare.

Sono presenti delle riserve?

Sì, 125 sono riservati:

– al coniuge e ai figli superstiti, ovvero ai parenti in linea collaterale di secondo grado se unici superstiti, del personale delle Forze Armate, compresa l’Arma dei Carabinieri, e delle Forze di Polizia deceduto in servizio e per causa di servizio;
– ai diplomati delle Scuole militari dell’Esercito, della Marina e dell’Aeronautica;
– agli assistiti dall’Opera nazionale di assistenza per gli orfani dei militari di carriera dell’Esercito Italiano, dall’Istituto Andrea Doria per l’assistenza dei familiari e degli orfani del personale della Marina Militare, dall’Opera nazionale per i figli degli aviatori e dall’Opera nazionale di assistenza per gli orfani dei militari dell’Arma dei Carabinieri, in possesso dei prescritti requisiti.

I posti riservati eventualmente non ricoperti per insufficienza di candidati riservatari idonei, saranno devoluti agli altri candidati idonei secondo l’ordine della graduatoria di merito.

Requisiti di partecipazione

A chi è rivolto il concorso?

È rivolto sia ai civili che ai militari dell’Arma dei Carabinieri appartenenti al ruolo dei Sovrintendenti e a quello degli Appuntati e Carabinieri (ivi compresi gli appartenenti al Ruolo Forestale), nonché gli Allievi Carabinieri che alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande:

– siano idonei al servizio militare incondizionato. Coloro che risultino temporaneamente inidonei sono ammessi al concorso con riserva fino all’effettuazione della prova di efficienza fisica;
– abbiano conseguito o siano in grado di conseguire, al termine dell’anno scolastico 2023- 2024, il diploma di istruzione secondaria di secondo grado, a seguito della frequenza di un corso di studi di durata quinquennale ovvero quadriennale integrato dal corso annuale previsto per l’accesso alle università e successive modifiche e integrazioni, nonché diploma di istruzione secondaria di secondo grado conseguito a seguito della sperimentazione dei percorsi quadriennali di secondo grado validi per l’iscrizione ai corsi di laurea.

Per quanto riguarda i civili, essi devono aver conseguito o essere in grado di conseguire, al termine dell’anno scolastico 2023- 2024, il diploma di istruzione secondaria di secondo grado a seguito della frequenza di un corso di studi di durata quinquennale ovvero quadriennale integrato dal corso annuale previsto per l’accesso all’università.

Il candidato che ha conseguito il titolo di studio all’estero dovrà documentarne l’equipollenza.

Sono previsti limiti di età?

Sì, è rivolto a coloro che non abbiano superato il giorno di compimento del 30° anno di età per ciò che concerne i militari. Mentre per i civili è aperto a coloro che abbiano compiuto il 17° anno di età e non abbiano superato il giorno di compimento del 26° anno di età e abbiano il consenso dei genitori o di chi esercita la responsabilità genitoriale se minorenni.

Gli aumenti dei limiti di età previsti per l’ammissione ai concorsi per pubblici impieghi non si applicano ai limiti massimi di età stabiliti per il reclutamento nel ruolo Ispettori.

Quali sono i requisiti di partecipazione per i militari?

Sono richiesti inoltre ai militari, i seguenti requisiti:

– non abbiano riportato, nell’ultimo biennio o nel periodo di servizio prestato se inferiore a
due anni, sanzioni disciplinari più gravi della consegna;
– non abbiano riportato, nell’ultimo biennio o nel periodo di servizio prestato se inferiore a due anni, una qualifica inferiore a nella media ovvero, in rapporti informativi, giudizi corrispondenti;
– non siano stati giudicati inidonei all’avanzamento al grado superiore nell’ultimo biennio;
– non siano stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione della pena su richiesta o con decreto penale di condanna, a pena condizionalmente sospesa o con il beneficio della non menzione;
– non siano in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi;
– non siano sottoposti a procedimento disciplinare di stato o sospesi dall’impiego o in aspettativa per qualsiasi motivo per una durata non inferiore a 60 giorni;
– nel caso di procedimento penale per delitti non colposi precedentemente instaurato nei loro confronti e non concluso con sentenza irrevocabile di assoluzione (perché il fatto non sussiste ovvero perché l’imputato non lo ha commesso, pronunciata ai sensi dell’articolo 530 del codice di procedura penale), non siano sottoposti a conseguente procedimento disciplinare in corso di definizione.

Prove e materie del concorso – Cosa studiare

Come si articola il concorso?

Il concorso prevede l’espletamento delle seguenti fasi:

– prova preliminare (entro il mese di Marzo);
– prova scritta di conoscenza della lingua italiana (entro 1° decade di aprile);
– prova di efficienza fisica (dalla 2° decade di maggio);
– accertamenti psico fisici (dalla 2° decade di maggio);
– accertamenti attitudinali (dalla 2° decade di maggio);
– prova orale dalla (dalla 2° decade di giugno);
– prova facoltativa lingua straniera (dalla 1° decade di settembre);
– prova facoltativa di informatica (dalla 1° decade di settembre);

Ed infine il corso dalla 1° decade di ottobre, della durata di tre anni accademici alla Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri in Viale Salvo D’Acquisto 1, a Firenze.

Su cosa verterà la prova preliminare?

La prova consisterà nella somministrazione di un questionario comprendente un numero di quesiti a risposta multipla predeterminata e sarà strutturata su argomenti di cultura generale (italiano, attualità, storia, geografia, matematica, geometria, Costituzione e cittadinanza italiana, scienze), di informatica (conoscenze delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse) e su quesiti di carattere logico-deduttivo e di ragionamento verbale e numerico.Saranno previsti anche quesiti finalizzati ad accertare la conoscenza di una lingua straniera a scelta tra il francese, l’inglese, lo spagnolo e il tedesco.

I candidati idonei alla prova preliminare di cui al precedente articolo 8, dovranno sostenere una prova scritta di conoscenza della lingua italiana.

È prevista la pubblicazione di una banca dati?

Sì, la pubblicazione della banca dati da cui saranno tratti i quiz della prova preliminare saranno pubblicati online dal 7 Febbraio al 10 Marzo.

Qui la comunicazione ufficiale.

Cosa prevede la prova scritta?

Essa consisterà nella somministrazione di 60 quesiti a risposta multipla, volta a verificare la padronanza linguistica attraverso l’accertamento della conoscenza delle strutture fondamentali della
lingua (ortografia, morfologia, sintassi, lessico e semantica), delle abilità di ragionamento verbale induttivo, nonché della capacità di comprensione di un testo scritto (intesa come capacità di saper
leggere e comprendere testi di diversa natura, cogliendo le implicazioni e le sfumature di significato
proprie di ciascuno di essi). I candidati che avranno riportato un punteggio non inferiore a 18/30 saranno ammessi a sostenere le prove successive.

Il punteggio conseguito nella prova sarà utile per la formazione della graduatoria finale di merito.

In cosa consistono le prove di efficienza fisica?

I candidati che superano la prova scritta, sono chiamati ad effettuare le prove di efficienza fisica obbligatorie:

– corsa piana 1000 metri;
– piegamenti sulle braccia;
– salto in alto.

Il mancato superamento anche di uno solo degli esercizi determinerà il giudizio di inidoneità da
parte della commissione. Per maggiori informazioni sui parametri di valutazione delle prove di efficienza fisica, ti invitiamo inoltre a leggere l’allegato G del bando.

In cosa consistono gli accertamenti psicofisici?

I candidati che avranno riportato il giudizio di idoneità alla prova di efficienza fisica saranno
sottoposti ad accertamenti per la verifica dell’idoneità psico-fisica.

Come funzionano gli accertamenti attitudinali?

I candidati risultati idonei agli accertamenti psico-fisici, saranno sottoposti agli accertamenti attitudinali.

Gli accertamenti attitudinali si svolgono attraverso un’indagine conoscitiva e valutativa sulla struttura motivazionale, sui comportamenti tipo, sulle capacità interpersonali e sulle caratteristiche attitudinali dei candidati, così come sono declinate nel profilo attitudinale di riferimento. Gli accertamenti attitudinali hanno lo scopo di individuare le capacità e le potenzialità del candidato, in rapporto al ruolo da ricoprire ed alle responsabilità da esso discendenti, ovvero di rilevare le caratteristiche necessarie ad affrontare con esito positivo il previsto corso formativo e, successivamente, per svolgere le funzioni ed assolvere alle responsabilità proprie del ruolo per cui si concorre.

In cosa consiste la prova orale?

I candidati risultati idonei al termine degli accertamenti attitudinali saranno ammessi a sostenere la prova orale.

La prova, della durata indicativamente di venti minuti e comunque non oltre i trenta minuti, consisterà in una interrogazione su argomenti tratti da tre tesi estratte a sorte, una per ciascuna delle materie di cui alle successive tabelle. Saranno dichiarati idonei i candidati che avranno riportato un punteggio di almeno 18/30, costituito dalla media dei voti riportati in ciascuna materia.

Tale punteggio sarà utile per la formazione della graduatoria. Contenuto e modalità della prova sono indicati nel citato allegato C del bando.

In cosa consistono le prove facoltative?

La prova facoltativa di lingua straniera, solo per i candidati che hanno chiesto di sostenerla nella
domanda di partecipazione al concorso e che hanno conseguito il giudizio di idoneità alla prova
orale consisterà in una prova scritta in non più di una lingua scelta tra albanese, araba, cinese, francese, inglese, portoghese, rumena, russa, spagnola e tedesca e si svolgerà con le modalità di cui al citato allegato C.

Mentre, la prova di informatica, solo per i candidati che hanno chiesto di sostenerla nella domanda di partecipazione al concorso e che hanno conseguito il giudizio di idoneità alla prova orale, consisterà in una prova scritta e si svolgerà con le modalità di cui al citato allegato C.

Quali sono i titoli valutabili?

Saranno oggetto di valutazione i seguenti titoli di studio:

– punto 1 per diploma di laurea magistrale (LM) compreso nelle classi menzionate nell’allegato B del bando;
– punti 0,75 per diploma di laurea (L) compreso nelle classi menzionate nell’allegato B del bando;
– altri diplomi di laurea magistrale o titolo equipollente: punti 0,25;
– altri diplomi di laurea o titolo equipollente: punti 0,15.

Al candidato in possesso sia del diploma di laurea (L) che di quello di laurea magistrale (LM) sarà attribuito il punteggio relativo esclusivamente al titolo più elevato.

Mentre, per gli attestati di lingua:
– per le lingue inglese, araba, francese e cinese fino ad un massimo di 2,5 punti;
– per le lingue albanese, portoghese, rumeno, russo, spagnolo e tedesco fino ad un massimo di 1 punto.

Nel caso in cui il candidato, per una medesima lingua straniera, sia in possesso sia della certificazione “STANAG NATO”, che di quella “Common European frame work of Reference for languages – CEFR”, verrà attribuito esclusivamente il punteggio corrispondente al livello di certificazione più elevato.

Infine per le certificazioni informatiche:

– CIFI (Certified Information Forensics Investigator) o OPST (OSSTMM Professional Security Tester) o SSCP (Systems Security Certified Practitioner): 1 punto;
– EUCIP (European Certification of Informatics Professionals): 0,5 punti;
– altre certificazioni informatiche riconosciute a livello europeo ed internazionale, rilasciate negli ultimi 3 anni antecedenti la data di scadenza di presentazione della domanda di partecipazione al concorso: 0,2 punti.

Il punteggio massimo conseguibile nella valutazione dei titoli non potrà essere superiore a 10.

Come funziona la redazione della graduatoria finale?

I candidati giudicati idonei al termine di tutte le prove saranno iscritti dalla commissione nella graduatoria finale di merito.

La graduatoria finale di merito sarà formata dalla commissione esaminatrice, sommando alla media dei punteggi conseguiti nella prova scritta di conoscenza della lingua italiana e in quella orale, gli incrementi attribuiti per la prova di efficienza fisica, per la prova facoltativa di lingua straniera, per la prova facoltativa di informatica e per la valutazione dei titoli di merito secondo i criteri riportati nel citato allegato B del bando.

Saranno dichiarati vincitori del concorso e ammessi alla frequenza del 14° corso triennale Allievi Marescialli, secondo l’ordine della graduatoria, i candidati idonei, fino alla concorrenza dei posti messi a concorso.

Cosa succede una volta vinto il concorso?

I vincitori del concorso:

– senza attendere alcuna comunicazione, dovranno presentarsi presso la citata Scuola nella data e con le modalità che saranno rese note con avviso;
– di sesso femminile dovranno, altresì, consegnare un referto di test di gravidanza (mediante
analisi su sangue o urine), effettuato, entro i cinque giorni antecedenti la data di presentazione
– che non si presenteranno presso la citata Scuola Marescialli e Brigadieri nel termine fissato saranno considerati rinunciatari e sostituiti a cura della predetta Scuola che, entro i primi venti giorni di corso, con riferimento ad eventuali dimissioni di frequentatori, potrà procedere alle sostituzioni con altri candidati idonei in ordine di graduatoria, tenendo conto delle riserve di posti previste.

La rinuncia all’incorporamento o alla frequenza del corso, espressa o tacita, è irrevocabile.

Quali sono i candidati ammessi al corso?

I candidati ammessi al corso Allievi Marescialli, se provenienti:

– dal ruolo dei Sovrintendenti o da quello degli Appuntati e Carabinieri, conservano il grado rivestito all’atto dell’ammissione;
– dagli Allievi Carabinieri, conseguono la promozione a Carabiniere nei termini previsti per gli arruolati volontari nell’Arma dei Carabinieri;
– dagli Allievi Ufficiali in ferma prefissata, ottengono la commutazione della ferma già contratta in ferma quadriennale con decorrenza dalla data di arruolamento e sono promossi Carabinieri nei termini previsti per gli arruolati volontari dell’Arma;
– dagli Ufficiali in ferma prefissata, accedono al corso con il grado di carabiniere previa rinuncia al grado;
– dai militari dell’Arma dei Carabinieri in congedo, dai militari in servizio oppure in congedo di altre Forze Armate o dai civili, anche se appartenenti ad altre Forze di Polizia, accedono al corso, previa perdita del grado e della qualifica rivestiti, assumendo quella di allievo carabiniere e sono promossi con le modalità e nei termini prescritti per gli arruolati volontari nell’Arma stessa.

Il personale sottoposto – secondo i rispettivi ordinamenti – a obblighi di servizio dovrà, all’atto dell’effettivo incorporamento, presentare documentazione attestante l’assenso al proscioglimento da detti obblighi rilasciato dall’Amministrazione di appartenenza.

Dove si terranno le prove concorsuali?

Si terranno a Roma, successivamente il luogo di svolgimento sarà indicato mediante avviso con le modalità stabilite nei rispettivi articoli.

Come inoltrare la domanda e scaricare il bando

Come posso inoltrare la mia domanda di partecipazione?

Puoi inoltrare la tua domanda attraverso il portale dedicato, per poter presentare la domanda di partecipazione è necessario munirsi per tempo delle credenziali SPID.

Per poter partecipare dovrai possedere:
– una PEC intestata a te: per scoprire come attivarla velocemente in 30 minuti leggi questa pagina.

I candidati hanno facoltà di esprimere preferenza per la formazione e per l’impiego nella specializzazione all’interno della propria domanda.

Entro quando è possibile partecipare?

Entro il 2 Marzo 2024.

È previsto un rimborso per le spese concorsuali?

Non sarà dovuto alcun rimborso pecuniario ai candidati circa eventuali spese dagli stessi sostenute per la partecipazione alle selezioni concorsuali.

Dove scaricare il bando?

Puoi scaricare da qui il bando, e monitorare la pagina ufficiale per eventuali aggiornamenti.

Come prepararsi: simulatore quiz, corsi online e manuale specifico

Simulatore Quiz

Se hai intenzione di partecipare al Concorso Allievi Marescialli Carabinieri 2024, avrai sicuramente bisogno del simulatore quiz.

Per farlo, puoi utilizzare la banca dati ufficiale del Concorso Allievi Marescialli Carabinieri 2024 presente già sul simulatore: troverai anche dettagliate spiegazioni per ciascuna domanda. Questo ti permette non solo di esercitarti e testare la tua preparazione, ma anche di approfondire e studiare ogni argomento!

Banca dati di esercitazione predisposta per il Concorso allievi marescialli carabinieri 2024.

Corsi online

Per prepararti al Concorso Marescialli Arma dei Carabinieri, oltre ad utilizzare il simulatore e i manuali, puoi fruire dei corsi di preparazione online presenti su Academy, la nostra piattaforma a distanza tutto incluso.

L’offerta dei Corsi per il concorso ispettori marescialli carabinieri prevede:

Manuali

Per avere una preparazione completa sulle materie indicate nel bando ti consigliamo inoltre il Manuale Concorso Marescialli Carabinieri 2023 e il manuale di Cultura generale.

Manuale Concorso Marescialli Carabinieri 2023 – Prova preliminare e prova scritta

Manuale Concorso Marescialli Carabinieri 2023 – Prova preliminare e prova scritta

€29€ 27,55

Manuale per la prova preliminare e della prova scritta – Cultura generale – Ragionamento numerico e Capacità verbale – Informatica – Lingua inglese Conoscenza della lingua italiana – Con SOFTWARE per la simulazione delle prove – Estensioni online – Videolezioni

Altre informazioni →
Manuale breve di Cultura Generale

Manuale breve di Cultura Generale

€25€23,75

Per concorsi negli enti pubblici, concorsi militari, test di ammissione all'Università, selezioni aziendali • Grammatica • Letteratura • Geografia • Storia • Educazione civica • Storia dell'arte • Matematica • Scienze naturali • Informatica • Inglese • Cultura, tradizioni, attualità - Espansioni online e Software con oltre 20.000 quiz di cultura generale

 

Altre informazioni →

Certificazioni Linguistiche e Informatiche

Ottenere le giuste Certificazioni Linguistiche e Informatiche è molto importante se hai intenzione di ottenere dei punteggi aggiuntivi molto utili per scalare centinaia di posizioni in graduatoria.

Qui maggiori dettagli.

Rimani aggiornato sulle news del Concorso 626 allievi marescialli carabinieri

Per restare aggiornato sul Concorso 626 Allievi Marescialli Carabinieri e conoscere anche gli altri candidati:

Inoltre se necessiti di assistenza per questo concorso chiedi al nostro servizio assistenza su Messenger o su Telegram.

Altri concorsi in primo piano

Oltre al Concorso Marescialli Arma dei Carabinieri potrebbero interessarti anche i seguenti concorsi in primo piano oppure i prossimi bandi in uscita.

Cerca il tuo concorso

Se non hai ancora trovato il concorso che stai cercando utilizza la pagina cerca il tuo concorso.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.