Concorso Ispettori Informatici Vigili del Fuoco – 53 posti per diplomati

Scopri come partecipare e in che modo iniziare a studiare

Concorso Vigili del Fuoco Profili Informatici

Si aggiunge finalmente ai Concorsi in Primo Piano il nuovo Concorso Ispettori Informatici Vigili del Fuoco, con 53 posti per diplomati, per il quale si attendeva da tempo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

La prova scritta sarà svolta il 24 Settembre 2021 presso le Scuole Centrali Antincendi, Piazza Scilla 2, Roma.
Leggi la comunicazione completa cliccando qui.

Ti ricordiamo inoltre che nell’ambito dei concorsi Vigili del Fuoco sono attesi anche i bandi per il reclutamento di:

Concorso Vigili del Fuoco Ispettori Informatici – Requisiti e prove

Chi è l’ispettore informatico e di cosa si occupa?

Nel Corpo Nazionale Vigili del Fuoco, il personale appartenente al ruolo degli ispettori informatici:
– svolge funzioni tecnico informatiche, anche mediante l’utilizzo e la gestione di apparecchiature complesse;
– collabora alle attività di organizzazione e partecipa a quelle di gestione dell’ufficio cui è assegnato;
– collabora e partecipa alla progettazione, alla realizzazione, allo sviluppo e alla verifica del funzionamento dei sistemi informativi e telematici;
– partecipa alle attività di valutazione, certificazione, studio, ricerca e analisi;
– svolge attività di installazione, controllo, gestione, esercizio e manutenzione di apparecchiature, impianti tecnici, reti e sistemi hardware, software e di telecomunicazioni;
– provvede alla risoluzione di anomalie di funzionamento di varia complessità di prodotti e sistemi, all’esercizio dei sistemi informativi e telematici e fornisce supporto operativo all’installazione ed alla manutenzione dei sistemi centrali e periferici;
– partecipa allo sviluppo di software sulla base di specifiche tecniche, ne cura la funzionalità e predispone i relativi manuali;
– partecipa alla redazione di preventivi tecnico economici e dei relativi capitolati e coopera alle attività di indagine di mercato o di collaudo;
– collabora e partecipa alla gestione e all’attuazione dell’attività di formazione del personale del Corpo nazionale e può partecipare alle commissioni di esame;
– partecipa alla redazione degli atti dell’ufficio cui è assegnato e redige gli atti di competenza connessi al servizio espletato.

Quanti sono i posti messi a concorso?

In totale, i posti disponibili sono 53.

C’è un limite di età per poter partecipare?

Sì, il bando indica che possono partecipare al concorso tutti i candidati che NON hanno ancora compiuto il 45° anno di età.

Qual è il titolo di studio richiesto?

Per partecipare è richiesto il diploma di istruzione secondaria di secondo grado rilasciato da istituti tecnici, in particolare nei seguenti indirizzi:
– Elettronica ed Elettrotecnica;
– Informatica e Telecomunicazioni.

Com’è articolato il concorso?

L’iter di questo concorso prevede:
– eventuale prova preselettiva;
– prova scritta;
– prova orale.

Com’è articolata la prova preselettiva?

La prova preselettiva consiste nella risoluzione di 60 quesiti a risposta multipla basati sulle materie del bando.

In particolare, le materie oggetto della prova sono:
– architettura e sviluppo di applicativi software;
– architettura e sviluppo di reti di telecomunicazione;
– database management systems;
– diritto costituzionale e amministrativo;
– elementi su sistemi ed apparati di telecomunicazioni;
– gestione dei moderni sistemi di elaborazione dati;
– informatizzazione della Pubblica Amministrazione;
– paradigmi di sviluppo, verifica e rilascio di software;
– ordinamento del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;
– sicurezza informatica.

Inoltre, il tempo a disposizione per lo svolgimento della prova è pari a 60 minuti e viene superata con un punteggio minimo di 6/10.

Sarà pubblicata una banca dati?

Nel bando non viene specificato.

In ogni caso, qualora dovesse essere pubblicata, sarà resa immediatamente disponibile sul simulatore quiz di Concorsando.it.

Su quali materie vertono le prove scritte?

La prova scritta può consistere nella stesura di un elaborato, in risposte sintetiche a vari quesiti o in un test con domande a risposta multipla.

Inoltre, le materie della prova sono:
– architettura e sviluppo di applicativi software;
– architettura e sviluppo di reti di telecomunicazione.
– gestione dei moderni sistemi di elaborazione dati;
– paradigmi di sviluppo, verifica e rilascio di software;
– utilizzo dei database management systems;
– elementi su sistemi ed apparati di telecomunicazioni;
– sicurezza informatica.

Infine, il punteggio minimo per l’ammissione alla prova orale è di 21/30.

Come si svolgerà la prova orale?

La prova orale consiste in un colloquio basato, oltre che sulle materie indicate in precedenza, sui seguenti argomenti:
– elementi di diritto costituzionale e amministrativo;
– informatizzazione della Pubblica Amministrazione, con particolare riferimento al codice dell’amministrazione digitale;
– ordinamento del Ministero dell’Interno, con particolare riferimento al Dipartimento;
– ordinamento del personale del Corpo Nazionale;
– lingua straniera a scelta;
– informatica.

Inoltre, il punteggio minimo necessario per superare la prova orale è di 21/30.

Come si inoltra la domanda?

La domanda di partecipazione può essere presentata online, attraverso il portale ufficiale Concorsi Vigili del Fuoco.

Inoltre, ti consigliamo di leggere attentamente il bando prima di inviare la domanda.

Sono necessari SPID e PEC per partecipare?

Sì, per poter partecipare al concorso è necessario munirsi di SPID e di una casella PEC.

Cos’è lo SPID e come si ottiene?

Lo SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è un servizio sempre più richiesto per la partecipazione ai Concorsi Pubblici. Se non sai come ottenerlo, leggi subito la nostra guida.

Come si attiva una PEC velocemente?

Attivare la PEC con SoluzioniPEC è molto semplice e veloce, dato che il gestore garantisce l’attivazione della casella PEC entro e non oltre 30 minuti.

Per scoprire come attivare una casella di Posta Elettronica Certificata usufruendo del codice promozionale di Concorsando.it leggi la nostra guida alla PEC per Concorsi Pubblici.

Entro quale data è possibile partecipare?

È possibile inoltrare la domanda di partecipazione entro il 27 Maggio 2021.

Dove trovo la pagina ufficiale del concorso?

La pagina ufficiale del concorso, da cui è scaricabile il bando e in cui trovi tutte le informazioni utili, è raggiungibile cliccando qui.

Come posso ricevere tutti gli aggiornamenti sul concorso?

Per ricevere dal nostro BOT aggiornamenti automatici sul Concorso Ispettori Informatici Vigili del Fuoco clicca qui.

Come posso conoscere gli altri candidati?

Infine, se ti interessa conoscere gli altri candidati, iscriviti al nostro gruppo di studio.

Concorso Ispettori Informatici Vigili del Fuoco – Come iniziare a studiare

Banca dati ufficiale

Il primo step per la preparazione del Concorso Ispettori Informatici Vigili del Fuoco è scaricare la Banca dati ufficiale in PDF.

Simulatore Quiz

Se hai intenzione di partecipare al Concorso Vigili del Fuoco Ispettori Informatici, ti conviene esercitarti fin da subito con il nostro simulatore quiz.

Per esercitarti fin da subito, ti consigliamo di aggiungere alla tua area di studio la banca dati ufficiale “Ispettore Informatico – Vigili del Fuoco – 2021“.

Banca Dati Ispettori Informatici Vigili del Fuoco

Ti evidenziamo in particolare che con il nostro simulatore potrai:

✅ esercitarti con tutti i tuoi dispositivi mobile (iPhone, Android, Huawei) e con qualsiasi PC collegato in rete (non avrai bisogno di scaricare nessun programma apposito), potendo sempre riprendere lo studio dal punto in cui l’hai lasciato in precedenza;

✅ monitorare costantemente i tuoi progressi, individuando le materie e i quiz su cui sei più carente;

✅ sfidare gli altri candidati in una vera e propria simulazione del concorso, con tanto di graduatoria anonima;

✅ leggere le spiegazioni dei quiz ove presenti;

✅ studiare anche quando hai le mani impegnate, grazie alla modalità ascolto;

✅ stampare l’intera banca dati e/o i quiz su cui sei più carente;

✅ trascrivere e/o registrare delle note per ogni singolo quiz;

✅ studiare per singole parole chiave;

✅ e tanto altro ancora.

App concorsando store

Corsi Online

Oltre all’utilizzo del Simulatore, ti consigliamo di iscriverti ad alcuni Corsi Online complementari tra loro, che rappresentano uno strumento utile per la preparazione di una o più materie oggetto di esame.

Bundle Diritto Amministrativo e Costituzionale

Qualora volessi prepararti nello specifico su alcune delle materie previste per tutte le prove, ti consigliamo il nostro bundle di Corsi Online di Diritto Amministrativo e Costituzionale.

Entrambi i corsi online hanno lo scopo di fornire un quadro chiaro e sintetico delle nozioni basilari di Diritto Amministrativo e Costituzionale.

Inoltre, i corsi sono sia diretti a chi si avvicina per la prima volta alle materie, sia utili a chi conosce già il Diritto Amministrativo e Costituzionale ed ha la necessità di ripetere velocemente i concetti essenziali.

Bundle Corsi Online Diritto Amministrativo e Costituzionale

Qualora fossi interessato solo allo studio di una delle due materie, considera l’acquisto dei corsi singoli:
Diritto Amministrativo;
Diritto Costituzionale.

Manuali Edizioni Simone

Uno strumento essenziale per la preparazione al Concorso Ispettori Informatici Vigili del Fuoco è rappresentato dal Manuale Edizioni Simone.

Per prepararti a questo concorso, ti consigliamo il manuale per i profili informatici presso la pubblica amministrazione, che ti offrirà una preparazione completa.

Inoltre, ti ricordiamo che acquistandolo dal nostro store potrai godere del 5% di sconto e spedizione gratuita!

Concorsi Informatici nella Pubblica Amministrazione

Concorsi Informatici nella Pubblica Amministrazione

€38€36,10

Manuale + Quiz – con Software – Espansioni semplificate on line: – Espansioni online – Approfondimenti

Altre informazioni →

5 Commenti

  1. Al termine del periodo di prova si può rischiare di essere mandati via? O come per tutti i concorsi è solo una prassi e per essere mandato via o si deve fare una cavolata bella grossa oppure ci si ritira?
    Grazie

    • Qualsiasi diploma secondo le informazioni attuali, il bando chiarirà meglio eventuali altri requisiti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.