Prossimi Concorsi Pubblici 2024 – In arrivo 170mila posti di lavoro

Scopri tutti i dettagli sui concorsi in arrivo

Prossimi Concorsi Pubblici 2024

Nel 2024, il panorama dei concorsi pubblici in Italia sta per subire una significativa espansione. Il Ministro Zangrillo ha annunciato che ci saranno migliaia di nuove assunzioni nella Pubblica Amministrazione. L’obiettivo è ambizioso: coprire almeno 170mila posti di lavoro nelle PA entro i prossimi due anni. Questo piano di inserimenti rientra in una strategia più ampia per rafforzare il settore del pubblico impiego in Italia.

Secondo recenti indiscrezioni, i primi bandi arriveranno a partire da Marzo 2024.

Ci preme inoltre evidenziarti che per ricevere dal nostro ChatBot Telegram notifiche sui futuri aggiornamenti dei principali Concorsi Pubblici ti basta cliccare qui.

Se le novità riguardanti i Concorsi nella Pubblica Amministrazione al momento non ti interessano, puoi sempre dare un’occhiata a tutti i Concorsi in arrivo o agli altri bandi in scadenza.


Concorsi Pubblici 170mila posti – Tutte le novità

Le fonti

Il 2024 segna un anno decisivo per chi aspira a un posto nella Pubblica Amministrazione: i Prossimi Concorsi Pubblici in arrivo rappresentano una grande opportunità per molti candidati.

Secondo le recenti dichiarazioni del Ministro della Funzione Pubblica, Paolo Zangrillo, sono previste oltre 156.400 assunzioni nell’arco dell’anno, frutto del turnover pianificato. Questi numeri includono le posizioni stilate nel DPCM del 29 marzo 2022 e altri 3.000 posti autorizzati straordinariamente mediante il Decreto PA. La Legge di Bilancio 2023 ha, inoltre, autorizzato l’inserimento di circa 10.000 nuove risorse, mentre il Decreto PA Bis ha aperto la strada ad ulteriori assunzioni in vari ministeri. Un’attenzione particolare va al DPCM pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 12 giugno 2023, che prevede l’aggiunta di 20.000 posti.

Il totale supera le 170.000 opportunità di lavoro nella Pubblica Amministrazione a partire dalla fine del 2023 e per tutto il 2024. Questi posti verranno assegnati attraverso nuovi bandi di concorsi pubblici e l’analisi delle graduatorie delle procedure in corso. Alcuni dei ministeri ed enti che prevedono un alto volume di assunzioni sono l’Agenzia delle Entrate e il Ministero della Giustizia, con 13.000 e oltre 18.000 posti rispettivamente.

L’annuncio che il corso-concorso della Scuola Nazionale dell’Amministrazione (SNA) diventerà un evento annuale rappresenta un’importante novità nel panorama dei concorsi pubblici in Italia. Questo cambiamento, finalizzato a reclutare dirigenti per la Pubblica Amministrazione, è una risposta diretta alle esigenze crescenti di rinnovamento e professionalizzazione del settore.

Il corso-concorso SNA è una procedura selettiva che combina un corso di formazione con un concorso pubblico, offrendo ai partecipanti un percorso integrato per diventare dirigenti della Pubblica Amministrazione. L’edizione più recente di questo corso-concorso è stata bandita nel 2023, e ha fornito una struttura completa per la preparazione e la selezione degli allievi dirigenti.

Scopriamo di seguito tutte le opportunità e i concorsi più attesi per l’anno in corso.

L’elenco dei posti in arrivo

Di seguito, l’elenco completo dei posti previsti (o banditi recentemente) per i Concorsi Pubblici 2024:

  • Agenzia delle Entrate:
    • 3.900 funzionari con vario profilo;
    • 1.644 funzionari profilo tributario, fiscalità internazionale, audit-protezione dei dati personali, controllo di gestione;
    • 1.884 funzionari con vari profili previsti dal DPCM per le assunzioni nella PA;
    • 130 funzionari tecnici;
    • 60 assistenti informatici ICT con diploma di scuola secondaria;
    • 13 assistenti per gli uffici situati nella provincia di Bolzano.
  • INPS:
    • Circa 10 mila posti.
  • Ministero della Giustizia:
    • 1.092 posti per personale amministrativo non dirigenziale;
    • 5.738 posti per il Dipartimento archivi notarili, il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria e il Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria del personale e dei servizi;
    • 100 funzionari giuridico-pedagogici e mediatori culturali;
    • 70 assunzioni per personale dirigenziale di livello non generale.
  • MAECI:
    • 320 funzionari;
    • 600 assistenti;
    • 175 segretari di legazione e funzionari;
    • 50 assunzioni a contratto presso ambasciate, consolati e istituti italiani di cultura.
  • MEF:
    • 50 posti funzionari Ragionerie Generale dello Stato;
    • 40 posti funzionari strutture della Ragioneria Generale dello Stato;
    • 280 posti assistenti.
  • Ministero della Cultura:
    • 200 assistenti di area II;
    • 100 funzionari di area III;
    • 300 funzionari e assistenti;
    • 100 unità da inquadrare nell’area delle elevate professionalità;
    • 12 dirigenti di seconda fascia.
  • Ministero dell’agricoltura e sovranità alimentare:
    • Circa 400 posti.
  • Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica:
    • 298 funzionari.
  • Ministero della Salute:
    • 20 funzionari.
  • Ministero del Turismo:
    • 141 assunzioni di funzionari, assistenti e dirigenti.
  • Ministero dell’Interno:
    • Circa 1000 assunzioni.
  • Corte dei Conti:
    • 400 unità tra referendari, dirigenti e personale di area terza e seconda.
  • Inail:
    • 17 medici;
    • 80 funzionari.
  • Presidenza del Consiglio:
    • 55 funzionari;
    • 136 unità di categoria A F1 e B F3.

I concorsi già banditi

Alcuni dei Concorsi Pubblici più importanti del 2023 sono stati pubblicati di recente, tra cui:

I motivi dei prossimi Concorsi Pubblici

L’anno 2024 segna un’impennata nei concorsi pubblici: l‘interesse crescente verso il settore pubblico è testimoniato dal recente concorso presso l’Agenzia delle Entrate, dove oltre 170.000 candidati hanno ambiziosamente tentato la loro fortuna per i 4.500 posti disponibili. Sorprendentemente, il 34% di questi partecipanti appartiene alla fascia under 30, segno tangibile del crescente interesse dei giovani verso la Pubblica Amministrazione.

Ma nonostante l’elevato numero di richieste, la natura delle prove stesse, incentrate su domande a risposta chiusa, incoraggia a prendere seriamente in considerazione lo studio e la preparazione.

Il ruolo dei giovani nella nuova PA è diventato un argomento bruciante. La necessità di bilanciare esperienza lavorativa e freschezza è fondamentale. Nonostante le preoccupazioni sull’esclusione dei giovani talenti, l’esperienza è ancora vista come un pilastro fondamentale, tanto nel settore pubblico quanto in quello privato.

Nel mezzo di dibattiti sull’equilibrio tra anzianità e competenze acquisite, emergono le progressioni verticali. Queste non sono automatiche, ma basate sull’esperienza e le competenze. Il Ministro ha sottolineato che tali progressioni mirano a riconoscere il servizio e l’esperienza, ma è fondamentale attrarre giovani talenti in aree di alta qualificazione.

Tuttavia, la chiave per una PA moderna e funzionale risiede nella formazione. Valorizzare il merito e le competenze attraverso formazioni continue e strumenti di valutazione rappresenta la rotta verso un sistema pubblico efficace e efficiente. Il Ministro enfatizza l’importanza di collegare la formazione allo sviluppo della carriera, sottolineando l’aggiornamento della piattaforma Syllabus come fondamentale per la formazione dei dipendenti statali.

L’importanza delle competenze trasversali

L’adozione del nuovo modello delle competenze trasversali per il personale non dirigenziale nelle Pubbliche Amministrazioni (PA) rappresenta un passo importante nella Riforma del mercato del lavoro, come delineato nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Questo cambiamento, ufficializzato con il Decreto Ministeriale del 28 giugno 2023, segna un’evoluzione nel modo in cui la PA valuta e seleziona i suoi futuri dipendenti.

Le competenze trasversali, comunemente note come soft skills, stanno acquisendo sempre più rilevanza nel contesto lavorativo. Queste abilità, che includono competenze comunicative, capacità di lavoro in team, problem solving, creatività e adattabilità, sono considerate fondamentali per il successo in qualsiasi ruolo professionale. La loro importanza è amplificata in un ambiente come quello della PA, dove la capacità di interagire efficacemente con il pubblico e all’interno di team multidisciplinari è cruciale.

Il nuovo modello di competenze trasversali riflette un approccio più olistico nella selezione del personale, ponendo enfasi non solo sulle competenze tecniche specifiche del ruolo, ma anche sulle capacità personali e interpersonali. Questo approccio è in linea con le tendenze contemporanee nel reclutamento del personale, che riconoscono il valore delle soft skills nel contribuire a un ambiente di lavoro più dinamico, flessibile e innovativo.

Concorsi Pubblici 2024 – Inoltrare la domanda

Attivazione veloce PEC

Per chi desidera candidarsi a una posizione pubblica, è importante anche disporre di una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC), in quanto permette di ricevere tutte le comunicazioni ufficiali relative alla selezione.

Il servizio di attivazione veloce PEC consente di ottenere queste credenziali in tempi brevi, senza doversi sottoporre a lunghe procedure burocratiche e senza perdere tempo prezioso nell’iter di iscrizione al concorso.

Puoi attivare subito la tua casella PEC tramite questa pagina.

Attivazione SPID

Lo SPID, ovvero il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è un servizio di identità e riconoscimento digitale che si sta rapidamente diffondendo in molti ambiti e servizi, infatti è sempre più richiesto per la partecipazione ai Concorsi Pubblici.

Scopri subito come fare lo SPID tramite questa pagina.

Concorsi Pubblici in arrivo – Come iniziare a studiare

Anche se gran parte dei bandi dei Concorsi Pubblici in uscita dal 2024 non sono stati ancora pubblicati, è molto importante iniziare a studiare sin da subito.

Per questo motivo, ti consigliamo una serie di strumenti didattici complementari tra loro, che ti consentiranno di arrivare preparato alla prova.

Simulatore Quiz

Se hai intenzione di partecipare ai Prossimi Concorsi Pubblici, ti conviene esercitarti fin da subito con il nostro simulatore quiz.

Puoi esercitarti fin da subito utilizzando la funzione materie presente sul simulatore: ti basta aggiungere tutte le materie più richieste nei concorsi pubblici.

Corsi Online

Per prepararti ai Prossimi Concorsi Pubblici, oltre ad utilizzare il simulatore e i manuali, puoi fruire dei corsi di preparazione online presenti su Academy, la nostra piattaforma a distanza tutto incluso.

Manuali

Un ulteriore strumento didattico essenziale per ottenere il giusto grado di preparazione è rappresentato dai Manuali per Concorsi Pubblici.

Nello store puoi trovare un ricchissimo catalogo di manuali, che coprono specifici concorsi o le singole materie maggiormente richieste nelle procedure concorsuali. Inoltre, potrai godere del 5% di sconto e spedizione gratuita.

Per un elenco dei manuali dei Concorsi che attualmente sono in primo piano, visita questa pagina.

Come aumentare il punteggio in vista dei Concorsi Pubblici

Prepararsi per un concorso pubblico non significa solamente studiare materie specifiche o generiche in funzione delle prove d’esame. Un aspetto spesso sottovalutato, ma di fondamentale importanza, è l’incremento del punteggio attraverso la valutazione dei titoli.

In molte selezioni pubbliche, infatti, viene attribuito un punteggio aggiuntivo per determinati titoli e certificazioni che il candidato possiede al momento della presentazione della domanda di partecipazione. Questi titoli, essendo valutati a parte, possono fare la differenza in una graduatoria e determinare la riuscita o meno nella selezione.

Un modo efficace per aumentare le proprie chance è attraverso l’acquisizione di certificazioni specifiche. Nel panorama moderno dei concorsi, le competenze linguistiche e informatiche stanno guadagnando sempre più importanza. Pertanto, conseguire una certificazione linguistica o informatica può rappresentare un investimento prezioso per il proprio futuro professionale.

Tuttavia, le competenze trasversali e specifiche sono altrettanto fondamentali. I corsi professionali offrono una vasta gamma di opportunità in tal senso. Conseguire una qualifica professionale potrebbe dare quel valore aggiunto al tuo curriculum utile ad ottenere l’agognato posto nella pubblica amministrazione.

Cerca il tuo concorso

Se non hai ancora trovato il concorso che stai cercando utilizza la pagina cerca il tuo concorso.


3 Commenti

  1. vorrei accedere a un concorso per diplomati, sarebbe la prima volta e non ne conosco le modalità

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.